/ Hockey

Hockey | 11 settembre 2020, 21:41

Lettera del gruppo Mastini Forever al sindaco: «Se non rispondete alle nostre domande, avrete ristrutturato il Palalbani... facendo morire i vivai»

Dopo la lettera di apertura e collaborazione rivolta al sindaco da tutte le associazioni che operano al Palalbani, arriva quella del gruppo di tifosi Mastini Forever che ha promosso la protesta di domani e chiede risposte su «inagibilità, costi, cassa comune per le società, spese, tempistiche delle nuova pista»

Lettera del gruppo Mastini Forever al sindaco: «Se non rispondete alle nostre domande, avrete ristrutturato il Palalbani... facendo morire i vivai»

Dopo il documento d'apertura e richiesta di collaborazione inviato al sindaco Galimberti e sottoscritto da tutte le associazioni sportive e dal bar Madera che operano al Palalbani, ma in cui non compare la firma dei Mastini dell'hockey (leggi QUI), in serata è giunto un nuovo documento, stavolta a firma del gruppo di tifosi Mastini Forever che ha promosso la manifestazione di protesta di domani alle ore 14 davanti al Comune.

Vi proponiamo la lettera del gruppo di tifosi inoltrata a tutte le associazioni e al primo cittadino, che ieri era presente alla presentazione dei Mastini (leggi QUI le sue dichiarazioni), con alcune domande a cui vengono chieste risposte «chiare e certe», che termina così: «Se non si risponderà a queste domande, sarete ricordati per l’Amministrazione che ha ristrutturato il PalAlbani dopo 43 anni garantendo la costruzione di una struttura adatta alle Olimpiadi Invernali del 2026, ma sarete anche la causa della morte di interi settori giovanili. E a quel punto, chi utilizzerà la nuova struttura?»

Lo stesso gruppo sostiene che la «protesta non ha un intento politico» dopo che il consigliere regionale della Lega Emanuele Monti ieri aveva comunicato con queste parole la sua assenza dalla manifestazione di domani in via Sacco: «Sabato a Varese ci sarà una manifestazione sul tema palaghiaccio. Sapete quanto ho a cuore l’argomento e come reputo assurda la modalità con cui il Comune e il sindaco PD abbiano gestito questa fase - aveva scritto Monti - mettendo a repentaglio una stagione sportiva e tante associazioni, gli atleti e le loro famiglie. Si somma poi l’argomento piscina dove neppure un commento è arrivato dall’amministrazione calpestando silenziosamente il diritto allo sport dei varesini. Ora, comprendo che la mia presenza sabato possa essere strumentalizzata da parte di chi non ha fatto nulla fino ad ora oltre a promesse non mantenute. Per evitare tutto questo e non spostare il focus su una diatriba politica non parteciperò anche se con il cuore sarò presente e vicino a tutti coloro i quali saranno lì fisicamente a chiedere in modo chiaro e netto risposte. Forza Varese, avanti con la speranza di ottenere le risposte che l’amministrazione comunale deve dare!»

Ecco la lettera firmata Mastini Forever inoltrata a tutte le società e al sindaco Galimberti.

Al Sig. Sindaco Davide Galimberti e l’Amministrazione Comunale tutta,

la chiusura anticipata del PalAlbani al 15/03/2020 ha determinato lo sfratto di tutte le Società e dei lavoratori che operavano al suo interno.

La conferenza stampa del giorno 10/09/2020 ha solo riconfermato le promesse fatte nei mesi scorsi ma non ha fornito alcuna certezza, condizione inaccettabile a ridosso dell’inizio della stagione agonistica.

Di conseguenza il gruppo di Mastini Forever pone al Sig. Sindaco Davide Galimberti i seguenti quesiti con l’obiettivo di ottenere risposte chiare e certe:

• Delucidazioni riguardo l’inagibilità del PalAlbani

La struttura è chiusa dal 15/03/2020 e le motivazioni legate alla sua inagibilità non sono mai state chiarite da parte dell’Amministrazione Comunale.

• Definizione dei costi della messa a norma del PalAlbani

Così come per le motivazioni, i costi legati alla messa a norma della struttura non sono mai stati dichiarati in maniera trasparente e nemmeno quale sia l’ordine di grandezza dell’investimento da effettuare.

• Istituzione di un fondo di cassa comune alle Società del PalAlbani

Visto che l’Amministrazione Comunale si è proposta di coprire le spese per le ore ghiaccio degli atleti in strutture terze, si chiede l’istituzione di un fondo cassa usufruibile da tutte le Società del PalAlbani che abbia un valore pari o proporzionale al valore dei costi di messa a norma della struttura esistente. Se i costi delle ore ghiaccio fossero superiori a quelli della messa a norma, infatti, non si spiegherebbe la necessità di usare strutture terze.

• Definizione trasparente degli oneri sulle spese per le ore ghiaccio

Se non venisse istituito il fondo comune, chiediamo che il Sig. Galimberti definisca un accordo “nero su bianco” delle modalità di rimborso delle ore ghiaccio in strutture terze.

• Distribuzione degli atleti della parte nuoto nelle strutture della Città

A Luglio del 2020 l’Amministrazione Comunale aveva promesso alle società del nuoto che si sarebbe impegnata a garantire la distribuzione degli atleti nelle diverse strutture della Città, promessa non mantenuta che ha portato la completa cessazione dell’attività da parte del nuoto.

• Dichiarazione definitiva delle tempistiche di realizzazione della pista provvisoria

Sono passati ben 6 mesi dalla chiusura del PalAlbani e 3 dalla dichiarazione di “inagibilità” della struttura. Nonostante questo, non è stata ancora definita alcuna tempistica sulla realizzazione della pista provvisoria. Le Società del ghiaccio non possono permettersi incognite temporali così rilevanti, specialmente per i giovani i cui genitori dovranno compiere sforzi considerevoli per utilizzare strutture distanti più di 40 minuti da Varese.

Ricordiamo al Sig. Sindaco Davide Galimberti e all’Amministrazione Comunale, che la nostra protesta non ha un intento politico. Il nostro unico scopo è garantire che lo Sport della Città di Varese non muoia, perché è di questo che si sta parlando. I giovani che si stavano avvicinando agli sport del nuoto, pattinaggio, hockey, curling ecc. saranno costretti ad abbandonare i loro sogni e la Città.

Se non si risponderà a queste domande, sarete ricordati per l’Amministrazione che ha ristrutturato il PalAlbani dopo 43 anni garantendo la costruzione di una struttura adatta alle Olimpiadi Invernali del 2026, ma sarete anche la causa della morte di interi settori giovanili.
E a quel punto, chi utilizzerà la nuova struttura?

Vi ringraziamo per l’attenzione.

Il gruppo Mastini Forever

Redazione


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore