/ Basket

Basket | 06 agosto 2020, 21:31

BASKET. Supercoppa, attesi protocollo e calendario: porte chiuse e niente “bolla”, salvo l'ok a mille persone

Ore decisive per l’organizzazione della prima competizione stagionale al via il 29 agosto: Varese affronterà Milano, Cantù e Brescia. Per il resto il pre-campionato è ancora da scrivere: sicuro solo il match contro l’Armani del 14

BASKET. Supercoppa, attesi protocollo e calendario: porte chiuse e niente “bolla”, salvo l'ok a mille persone

Una flebile speranza c’è ancora, ma sembra proprio che i tifosi biancorossi dovranno rassegnarsi ad aspettare la fine di settembre per salutare la Pallacanestro Varese 2020/2021.

A ore si attende la formalizzazione sia del nuovo protocollo sanitario, che disciplinerà le misure anti-Covid per il mese di agosto e gli obblighi da esse derivanti in capo alle società, sia il calendario della Supercoppa, manifestazione che inaugurerà la stagione e vedrà i biancorossi di Attilio Caja opposti a Milano, Brescia e Cantù.

Via il 29 agosto. A porte chiuse? Se non interverranno sorprese al momento poco probabili, sì. Gli sforzi della Legabasket sono piuttosto orientati a fare in modo che sia la Serie A, in partenza il 27 settembre, a non essere interdetta agli spettatori.

Il torneo settembrino, una novità assoluta, coinvolgerà tutte le squadre della massima serie, divise in 4 gironi da 4 squadre ciascuno che si affronteranno in partite di andata e ritorno, giocando sui rispettivi campi come qualsiasi competizione in periodo normale. Non trova alcuna conferma al momento l’ipotesi della “bolla” in stile NBA per ciascun girone, ovvero di un unico luogo in cui giocare tutte le partite (nel caso di Varese, il Forum di Assago): la soluzione potrebbe essere presa davvero in considerazione solo per il girone D, quello che vedrà affrontarsi Dinamo Sassari, New Basket Brindisi, Virtus Roma e Victoria Libertas Pesaro, onde evitare a queste società frequenti viaggi troppo lunghi e onerosi.

Le 6 gare della prima parte della Supecoppa verranno esaurite tra il 29 agosto e il 12 settembre: le prime classificate di ogni gruppo si affronteranno poi in una final four in programma a Bologna dal 18 al 20 settembre.

Dovesse materializzarsi la chance delle porte aperte (remota, come scrivevamo prima), le stesse si aprirebbero con ogni probabilità per 1000 persone. “Persone”, non tifosi: nella cifra sono comprese le squadre e tutti gli addetti a vario titolo che una gara ufficiale si porta con sé. Il numero dei biglietti in vendita (o dei mini-abbonamenti…), quindi, sarebbe decisamente inferiore alla succitata soglia. E, nel caso di Pallacanestro Varese, non farebbero fede le prelazioni (i famosi “kit”) vendute a luglio, valide solo per il campionato…

Altra certezze: il programma precampionato della Openjobmetis è ancora in fieri. A oggi è stato calendarizzato solo l’allenamento congiunto con Milano, a Milano, il 14 agosto, mentre Luis Scola e compagni non disputeranno alcun torneo a Bormio nei giorni successivi

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore