/ Territorio

Territorio | 29 giugno 2020, 15:01

Luino festeggia i patroni della città Pietro e Paolo. Il prevosto: «Grazie ai volontari, agli operatori sanitari e alle forze dell'ordine»

Stamattina durante la Messa celebrata nella chiesa prepositurale, davanti alle autorità e a tanti fedeli, il parroco don Sergio Zambenetti ha preso spunto dalle figure dei due santi patroni: «Nonostante le difficoltà e le fragilità non si sono mai arresi, un messaggio che oggi ci conforta».

Luino festeggia i patroni della città Pietro e Paolo. Il prevosto: «Grazie ai volontari, agli operatori sanitari e alle forze dell'ordine»

Festa oggi a Luino per la solennità dei santi patroni della città Pietro e Paolo.

Questa mattina, il parroco don Sergio Zambenetti ha presieduto la Messa in chiesa prepositurale davanti alle autorità e a tanti fedeli, ovviamente nel pieno rispetto delle norme anti Coronavirus. 

Il prevosto ha voluto ricordare «l'insegnamento dei due apostoli che, nonostante le difficoltà e le fragilità, non si sono mai arresi e, confidando nel Signore, hanno creduto con forza nel suo messaggio di salvezza. Un messaggio che è valido ancora oggi e che ci conforta, soprattutto in questi mesi che hanno messo tutti quanti a dura prova».

«La ripresa dopo il periodo di emergenza non è facile - ha proseguito il prevosto di Luino - ma è piena di segni di speranza anche nella nostra comunità».

Per questo, don Sergio ha voluto ringraziare tutti i fedeli presenti, oltre che «forze dell'ordine, volontari e operatori sanitari che negli scorsi mesi sono stati accanto alla cittadinanza, ognuno con la propria professionalità e il proprio carisma».

«C'è bisogno di una nuova rinascita, affrontiamola con fiducia» ha concluso il parroco. 

M. Fon.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore