/ Meteo e ambiente

Meteo e ambiente | 23 settembre 2019, 10:29

METEO. Ore 9.50, è arrivato l'autunno. Il cielo grigio conferma, ma domani tornerà il sole

Con l'equinozio avvenuto questa mattina salutiamo ufficialmente l'estate. Ma, nonostante il tempo di oggi nuvoloso e piovoso, è in arrivo un miglioramento.

La splendida foto postata dalla pagina Facebook NaturalMeteo per salutare l'inizio dell'autunno

La splendida foto postata dalla pagina Facebook NaturalMeteo per salutare l'inizio dell'autunno

L'autunno è iniziato. Dalle 9.50 di questa mattina, lunedì 23 settembre, siamo entrati ufficialmente nelle stagione autunnale. Un evento "festeggiato" dagli appassionati della pagina Facebook NaturalMeteo con una splendida foto che vedete in apertura di articolo. Se ancora i colori delle foglie sono quelli dell'estate, questa mattina il colpo d'occhio al cielo ha confermato questa sensazione tipica autunnale: nubi, cielo grigio, pioggia sottile e temperature piuttosto fresche. Ma si tratta di condizioni che non dureranno a lungo.

Il tempo potrebbe migliorare già dal pomeriggio. La conferma arriva dal Centro Geofisico Prealpino di Varese che per oggi, nel suo bollettino, annuncia: «inizialmente cielo coperto con piogge intermittenti perlopiù su Alpi e Prealpi in graduale spostamento verso Est. Limite neve verso 2700 m. Rari temporali. Nel pomeriggio ultime piogge su alta Valtellina, Bresciano e Mantovano mentre si apriranno schiarite soleggiate su Piemonte e Lombardia occidentale».

Decisamente più soleggiata la giornata di domani, martedì 24 settembre, con anche temperature massime in rialzo e gradevoli. Per martedì infatti il Centro Geofisico indica tempo «abbastanza soleggiato con passaggi nuvolosi. Asciutto. Fresco all'alba con brume e banchi di nebbia. Clima gradevole in giornata, massime in rialzo». Condizioni simili anche per mercoledì, con temperature massime comunque intorno ai 20/22 gradi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore