/ Meteo e ambiente

Che tempo fa

Cerca nel web

Meteo e ambiente | 05 gennaio 2020, 12:02

METEO. Questo pazzo gennaio: al Campo dei Fiori fioriscono le primule e i noccioli

Continuano le temperature decisamente miti per la stagione: in città ci sono 14 gradi. Minime particolarmente tiepide anche in montagna. Il Centro Geofisico Prealpino: «Il tepore fuori stagione ha già portato su molti versanti alla fioritura del nocciolo e compaiono le prime primule»

La foto della primula al Campo dei Fiori pubblicata dal Centro Geofisico Prealpino

La foto della primula al Campo dei Fiori pubblicata dal Centro Geofisico Prealpino

Quasi quattordici gradi a mezzogiorno in città, bel sole e del gelo solo il lontano ricordo. Continua il pazzo gennaio del clima a Varese e provincia. Oggi, domenica 5 gennaio, le temperature registrate sono sempre decisamente miti per la stagione, soprattutto in montagna dove fioriscono le primule e fioriscono i noccioli.

A segnalare l'ennesima anomalia del tempo sono gli esperti del Centro Geofisico Prealpino: «Anche questa mattina - fanno sapere - condizioni di inversione termica, con temperature più alte a Campo dei Fiori che a Varese. Alle ore 8 si registravano 5.5°C all'Osservatorio e solo 2°C a Varese. La mappa termica ripresa dal satellite mostra chiaramente la fascia più tiepida sulle Prealpi e la stagnazione di aria fredda sulla pianura».

Ma al di là dei dati ci sono anche dei fattori incredibili a sottolineare l'anomalia. «Al Campo dei Fiori - continuano dal Centro Geofisico - la temperatura non scende sotto 0°C dal 30 dicembre. Da domani pomeriggio l'inversione sarà ancora più marcata con il limite di 0°C che salirà dai 2000 metri di oggi a 3000 metri, restandovi per alcuni giorni. Il tepore fuori stagione ha già portato su molti versanti alla fioritura del nocciolo e compaiono le prime primule».

Gli esperti del Centro hanno anche pubblicato le foto di questa fioritura anticipata. Un'immagine di grande bellezza, se non rappresentasse un segno - l'ennesimo - dei cambiamenti climatici in atto. 

Nei prossimi giorni non si attendono novità: per domani il Centro prevede tempo «soleggiato. All'alba brinate. Nel corso della giornata e verso sera graduale formazione di foschie e strati di nubi basse sulla pianura padana. Sereno e molto mite sulle Alpi con marcata inversione termica. Condizioni favorevoli all'accumulo di inquinanti». Una situazione che dovrebbe continuare almeno fino a giovedì, con temperature miti. E un inverno che sembra già finito, se mai fosse iniziato.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore