/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 06 settembre 2019, 16:52

Malpensa, dopo lo scontro tra un trattorino e un aereo privato intervengono i sindacati: «Serve più sicurezza»

Il lavoratore è stato ricoverato in ospedale con fratture multiple, ma non risulta essere in pericolo di vita

(foto tratta dalla pagina Facebook Cub Trasporti Lombardia)

(foto tratta dalla pagina Facebook Cub Trasporti Lombardia)

Dopo l'incidente che ieri sera ha creato problemi sulla pista di Malpensa e ferito un lavoratore (leggi qui) tornano a farsi sentire i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl che tornano a chiedere garanzie di sicurezza per i lavoratori che operano nell'area aeroportuale.

«Ieri sera alle 23 circa - è la ricostruzione dell'accaduto diffusa dai sindacati - mentre imperversava un violento temporale sul piazzale di Malpensa, un lavoratore di Aviapartner alla guida di un trattorino si è scontrato con un aereo CESNA C560 dell’aviazione privata con 5 passeggeri a bordo che si stava dirigendo vero la pista di decollo mentre il lavoratore stava guidando in direzione del Terminal».

Non sono ancora chiare le dinamiche dell’incidente «ma è certo - proseguono i sindacati - che la scarsissima visibilità causata dal nubifragio e da una illuminazione non proprio impeccabile in quel tratto di piazzale, sono stati determinanti».

Questa mattina, a seguito dell'accaduto, i colleghi dello sfortunato lavoratore si sono riuniti in assemblea alla presenza dei rappresentanti di Filt Cgil, Fit Cisl, Ugl «per rivendicare più sicurezza per la viabilità sul piazzale aeromobili, più controlli dei mezzi Aviapartner che mette a disposizione e non ultima per importanza una costante formazione del personale per scongiurare altri episodi come quello accaduto ieri sera» spiegano i rappresentanti dei lavoratori.

Il lavoratore è stato ricoverato in ospedale con fratture multiple ma non risulta essere in pericolo di vita. Inoltre «dall’assemblea - concludono i sindacati - è emerso l’auspicio che il lavoratore al suo rientro, non venga contestato dall’azienda».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore