/ Salute

Salute | 29 maggio 2024, 13:35

Da Lions Club a Insubria, poi ad ASST Sette Laghi: un ecografo palmare donato all’Oncologia dell’Ospedale di Circolo

Un’azione sinergica avvenuta in memoria di Carla Piumini Brovelli, socia fondatrice del club Varese Città Giardino, il quale ha donato all’Università uno strumento tecnologicamente avanzato concesso in comodato d’uso gratuito all'azienda sanitaria

I rappresentanti di Lions Club Varese Città Giardino, Università degli Studi dell'Insubria e di ASST Sette Laghi

I rappresentanti di Lions Club Varese Città Giardino, Università degli Studi dell'Insubria e di ASST Sette Laghi

Uno strumento tanto piccolo quanto tecnologicamente avanzato, e soprattutto utile ai pazienti oncologici dell’Ospedale di Circolo. L’ecografo palmare Cerbero 4.0 è stato donato dal Lions Club Città Giardino al DIMIT (Dipartimento di Medicina e Innovazione Tecnologica) dell’Università degli Studi dell’Insubria, che a sua volta l’ha concesso in comodato d’uso ad ASST Sette Laghi.

Un’operazione sinergica tra le realtà del territorio presentata stamattina a Villa Tamagno, all’interno dell’area dell’Ospedale di Circolo, a cui tutti gli attori hanno partecipato.

«"Grazie" è la prima parola che mi viene in mente» ha aperto Giuseppe Micale, direttore generale di ASST Sette Laghi, che ha sottolineato come l’oncologico sia uno dei pazienti più fragili

Sono circa 180 gli utenti che si contano quotidianamente nella struttura ospedaliera varesina, per un totale di oltre un migliaio a settimana: «Numeri che fanno impressione» sottolinea Micale.

«Una donazione estremamente importante - sottolinea il professor Francesco Grossi, direttore dell’Oncologia - Il paziente oncologico ha necessità di trattamenti endovenosi e così diventa molto importante avere a disposizione questo strumento. Uno strumento portatile wireless, dotato di un’importante tecnologia, che ci aiuta a monitorare il paziente nel tempo».

L’apparecchio, donato dal Lions Club Città Giardino, è stato concesso dall’Università degli Studi dell’Insubria ad ASST Sette Laghi in comodato d’uso gratuito per un periodo di cinque anni.

«Un grazie a tutti voi per il pensiero che avete avuto - le parole del Magnifico Rettore dell’Insubria, Angelo Tagliabue, affiancato dal professore Giulio Carcano, direttore del DIMIT - Il terzo settore sta diventando sempre più importante per le istituzioni, e la nobiltà del gesto faciliterà il lavoro di tutti i giorni e dà a quesito strumento una valenza particolare. È piccolo ma tecnologicamente molto avanzato e voi siete stati molto illuminati a questo genere di donazione».

L’apparecchio è stato donato in memoria di Carla Piumini Brovelli, socia fondatrice del Lions Club Varese Città Giardino scomparsa lo scorso luglio: «Abbiamo la fortuna di essere un club fortunato con persone sensibili ed empiriche - racconta Rosemarie Contu, presidente del Club - Tra di loro c’era Carla Piumini Brovelli, e a inizio anno ci è venuto in mente di dedicare a lei questo nostro service, visto che era una persona molto sensibile e attenta. È bello vedere come nel corso dell’anno amici e donatori si sono resi disponibili».

Alla presentazione a Villa Tamagno hanno partecipato anche le figlie di Carla Piumini Brovelli.

Lorenzo D'Angelo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore