/ Altri sport

Altri sport | 02 marzo 2024, 11:15

Il Rally dei Laghi 2024 inizia sotto la pioggia, con lo Shake Down e la Prova Spettacolo

Ha preso ufficialmente il via la competizione in territorio varesino che vedrà impegnati 120 equipaggi, per un totale di 240 tra piloti e navigatori. La gara di casa prevede una Prova Spettacolo, oggi pomeriggio dalle 15.51 attorno alla Colacem di Caravate, e sei Prove Speciali (Sette Termini, Valganna, Cuvignone ripetute due volte) domani, domenica 3, a partire dalle 8.59. La premiazione domani alle 16.30 in Piazza Monte Grappa, Varese

Il Rally dei Laghi 2024 inizia sotto la pioggia, con lo Shake Down e la Prova Spettacolo

Quando piove, tutto cambia, è come se il tempo di fermasse, le ore sembrano non trascorrere mai.

Ma non per loro. Non per i 120 team che questo weekend sfideranno le intemperie in nome della loro più grande passione: correre in auto. Stiamo parlando, certo, dei partecipanti alla 32a edizione del Rally Internazionale dei Laghi, che sta animando il nostro territorio in questo primo fine settimana di marzo.

La gara è ufficialmente iniziata oggi, sabato 2, con lo shake down questa mattina nella zona di Bedero - un test di velocità su un tracciato diverso rispetto a quelli delle prove speciali, ma utile per provare l'auto; oggi pomeriggio, dalle 15.51, attorno alla Colacem di Caravate (dove si trova anche il parco assistenza e, novità dell'edizione 2024, anche un'area eventi), si svolgerà la Prova Spettacolo “Magugliani Arena”, la prima di 7.

Domani, domenica 3, si entra nel vivo della competizione: sei Prove Speciali - Sette Termini, Valganna e Cuvignone ripetute due volte, dalle 8.59 e dalle 13.25 - vedranno gareggiare gli equipaggi fino a poco dopo le 16, quando si dirigeranno in Piazza Monte Grappa, nel cuore pulsante di Varese, per la premiazione alle 16.30. 

Anche sotto l'acqua, il parco assistenza diventa un luogo magico, in cui si ritrovano i team, ma anche famiglie e amici, pronti a dare sostegno e coraggio. Soprattutto, è il luogo in cui si incontrano piloti e navigatori, alcuni intenti a concentrarsi, altri lì, con lo sguardo fisso sulla macchina, come un genitore che studia ogni dettaglio del proprio bambino, con soddisfazione e orgoglio.

Ed è quello che accade ad Andrea Crugnola, con il navigatore Andrea Sassi e la sua Citroen C3; a Giuseppe "Giò" Di Palma, con Cobra e la Skoda Fabia Evo; a Damiano de Tommaso, con Sofia d'Ambrosio e la Citroen C3; ad Andrea Spataro e la compagna Alessia Muffolini, con la Volkswagen Polo. Ancora, a Giuseppe Freguglia, Filippo Pensotti e Simone Miele, i nostri piloti "di casa" che hanno conquistato il podio del Rally negli ultimi anni. 

«Tornare a correre dopo un inverno lungo è bello, questa è la gara di casa, è stimolante, ho un buon feeling anche sul bagnato. Corro con una macchina ufficiale, è un bel traguardo e una bella partenza, sono molto motivato, ci sono tanti piloti molto forti, non mancheranno gli avversari ma noi speriamo di fare il meglio possibile» sono le parole proprio di Crugnola (anche sotto nel video), pronto a correre il suo primo rally da papà.

Giulia Nicora

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore