/ Sociale

Sociale | 22 novembre 2023, 14:30

Presentata a Varese “La Cultura del Rispetto”. Caruso: «Iniziativa di sensibilizzazione con le associazioni del territorio»

Il progetto, promosso da Artemide Aps in collaborazione con i centri antiviolenza, prevede la donazione di rossetti di colore rosso ad alcune associazioni locali che si occupano da tempo del tema: Eva Onlus, Eos, Amico Fragile e Donna Sicura

Presentata a Varese “La Cultura del Rispetto”. Caruso: «Iniziativa di sensibilizzazione con le associazioni del territorio»

Presentata a Varese 'La Cultura del Rispetto', iniziativa di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Il progetto, promosso da Artemide Aps in collaborazione con i centri antiviolenza, prevede la donazione di rossetti di colore rosso ad alcune associazioni locali che si occupano da tempo del tema: Eva Onlus, Eos, Amico Fragile e Donna Sicura.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato l'assessore regionale alla Cultura, Francesca Caruso, il prefetto di Varese, Salvatore Pasquariello, e il questore Michele Morelli.

RISORSE PER I SODALIZI

"Il ricavato derivante dalla consegna dei 'Rossetti della Cultura del Rispetto' - ha spiegato l'assessore Caruso, coinvolta fin da subito nell'iniziativa - contribuirà a dare maggiori risorse alle associazioni del territorio che potranno così essere ancora più incisive nelle situazioni di disagio e sofferenza. Si tratta, inoltre, di un gesto simbolico che sottolinea l'importanza del rispetto e della dignità di ogni donna".

CULTURA ANTIDOTO AL DISAGIO SOCIALE

"La cultura – ha evidenziato Caruso - è uno strumento fondamentale per trasmettere i valori del rispetto verso le donne, a partire dai giovani. Un importante antidoto al disagio sociale che può aiutare a costruire una società più libera e sicura".

"Per molti anni - ha proseguito Caruso - ho prestato assistenza legale gratuita in un centro antiviolenza del nostro territorio e ho potuto toccare con mano il dramma delle donne che subiscono maltrattamenti, sia fisici sia psicologici”.

L’IMPEGNO DI REGIONE

“Sul tema in questi anni – ha detto ancora Caruso - la Regione si è impegnata in maniera concreta”.

In Lombardia operano 27 reti inter-istituzionali territoriali che attuano azioni sempre più rispondenti alle esigenze delle donne vittime di violenza. Queste reti sono composte dai Comuni, da 54 centri antiviolenza e da 141 case rifugio e di accoglienza. Attualmente in Lombardia sono oltre 5500 le donne seguite dai centri specializzati. "La Regione - ha evidenziato l'assessore - garantisce un sostegno concreto a queste attività, stanziando quasi 10 milioni di euro. Un contributo importante che deve spingerci a trovare soluzioni rapide ed efficaci per contrastare questa piaga sociale. Per raggiungere l'obiettivo è fondamentale sviluppare sinergie tra Stato, Regioni, Comuni, scuole e centri antiviolenza".

C.S.


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore