/ Eventi

Eventi | 14 settembre 2023, 09:42

Il lungolago di Gavirate si trasforma anche quest'anno nel "paradiso" della zucca: a ottobre quattro domeniche di festa

Compie 20 anni la tradizionale sagra organizzata dalla Pro Loco che installerà un'ulteriore struttura coperta che porterà a 800 i posti al coperto in caso di maltempo. Tanti gli eventi di contorno ai piatti prelibati preparati dagli chef dell'associazione, a partire ovviamente da quelli a base di zucca: dai tortelli alle frittelle, dagli gnocchi al risotto e non mancherà nemmeno la polenta

La zucca sarà la regina della festa della Pro Loco sul lungolago di Gavirate nelle prime quattro domeniche di ottobre

La zucca sarà la regina della festa della Pro Loco sul lungolago di Gavirate nelle prime quattro domeniche di ottobre

Compiere 20 anni e non essere mai ripetitivi per una manifestazione tradizionale come la "Festa Della Zucca” di Gavirate può sembrare difficile eppure la Pro Loco è riuscita non solo a trovare ogni anno qualcosa di nuovo da inserire, ma riesce ogni volta ad affermare la qualità e la bontà della sua cucina e la bravura dei suoi chef e dello staff.

Per la 20esima edizione della Festa che si svolgerà come sempre sul lungolago di Gavirate ci saranno tante sorprese per grandi e piccini che sapranno senz’altro rendere uniche le quattro domeniche in calendario (1-8-15-22 ottobre).

A fare da cornice ci saranno oltre ai banchi di prodotti regionali sempre presenti, l'8 e il 22 ottobre ci sarà la partecipazione degli hobbisti, mentre saranno i vinili a farla da padrone il 15 ottobre in collaborazione con Record Family Groove, per tutti gli amanti della musica. 

«Quest’anno verrà installata, oltre alla già esistente, una ulteriore struttura in grado di ospitare complessivamente in caso di maltempo fino ad 800 persone a pranzo e posizionando anche le casse all’interno di essa ci permetterà di non far bagnare i nostri ospiti» spiegano i volontari della Pro Gavirate.

PROGRAMMA MANIFESTAZIONE CORRELATE

1° OTTOBRE: saranno presenti i trattori storici, il gruppo folk "I brianzoli di Ponte Lambro" e come ogni anno anche la mostra micologica a cura del Gruppo Micologico gaviratese.

8 OTTOBRE: protagonisti saranno l'Ordine della Fenica (I Templari di Sant'Egidio), che creeranno un tipico accampamento di templari e porteranno i loro rapaci in mostra. Come ogni anno il Cai Gavirate si occuperà dei bimbi con il ponte tibetano e nello spazio espositivo ci saranno i modellini agricoli di Naj Oleari a incuriosire il pubblico. 

15 OTTOBRE: oltre agli espositori di vinili, saranno presenti l'associazione "Terra incantata" che metterà in mostra i gufi e la grande aquila, il 1° Club nazionale Fiat 600 di Besozzo con il raduno di auto d'epoca e la Pro Loco di Piozzo con la sua esposizione di zucche di tutte le dimensioni .

22 OTTOBRE sarà presente il gruppo "Cucurbita sapiens" con i loro manufatti (fra i quali anche strumenti musicali funzionanti) creati esclusivamente con zucche. Per i più piccoli il Ranch Bruneva propone il battesimo del pony, mentre il pomeriggio sarà musicale con i Fioeu de la serva a portare la tradizione musicale lombarda sul lungolago gaviratese. Come ogni anno sarà presente anche "Varese in maglia" con il loro gazebo.

Punto forte sarà come sempre lo stand gastronomico, gli chef della Pro Loco sono già al lavoro per approntare il menù con nuovi secondi in arrivo. Non mancheranno i tradizionali primi piatti a base di zucca con gnocchi, tortelli mantovani e risotto, la polenta, lo stinco, i dolci fatti in casa a base di zucca e ovviamente le tradizionali frittelle. 

Un menù per tutti i palati insomma, per trascorrere in compagnia, in uno scenario suggestivo come il lungolago di Gavirate e immersi nella tradizione, le domeniche di ottobre. 

 

Matteo Fontana

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore