/ Territorio

Territorio | 02 marzo 2023, 12:11

Il Comune di Cassano Magnago promuove la cultura del dono

Nel 50esimo anniversario di Aido – Associazione Italiana Donatori Organi, il sindaco ringrazia, fa il punto della situazione e chiede ulteriore attenzione, anche per la donazione del sangue e di midollo osseo. Sono 3.637 i cassanesi che hanno acconsentito alla donazione di organi, dati raccolti dagli uffici comunali

Il sindaco Pietro Ottaviani

Il sindaco Pietro Ottaviani

Aido – Associazione Italiana Donatori Organi compie 50 anni. Sono oltre 3.600 i cittadini cassanesi che hanno dato consenso alla donazione di organi. La ricorrenza cade a poca distanza temporale dall’assemblea annuale di Avis Cassano: 400 donatori attivi, prossimo obiettivo a quota 450. Il sindaco, Pietro Ottaviani, nel solco dell’iniziativa “Mettiamoci il cuore”, approvata in Consiglio comunale nel 2016, coglie l’occasione per ricordare che «…ai cittadini è data la possibilità di esprimere il consenso alla donazione di organi o di tessuti in caso di morte, in totale libertà e nel modo più rapido possibile, dichiarandolo al momento della richiesta o del rinnovo della carta d'identità. La dichiarazione viene registrata dal Comune e comunicata alle autorità sanitarie, nel rispetto della riservatezza dei dati riguardanti la salute e le scelte etiche. Sul documento d’identità non ci sarà alcuna indicazione, per ragioni di privacy. Questa modalità si aggiunge alle altre già esistenti». Il sindaco torna sui rapporti con Avis-Associazione volontari italiani del sangue e annuncia l'intenzione di collaborare con Admo - Associazione donatori di midollo osseo. Di seguito, il comunicato.  

Il 50esimo anniversario di fondazione di Aido, Associazione Italiana per la Donazione degli  Organi, Tessuti e Cellule, è occasione per il Comune di Cassano Magnago di promuovere maggiormente la cultura del dono, “perché un sì alla donazione può salvare una vita, anche la tua”. Con questo comunicato, oltre a ringraziare tutti i volontari di Aido e augurare lunga vita a questo prezioso ente che dal 1973 si impegna nella promozione della cultura della donazione, desideriamo fare il punto della situazione a Cassano con il desiderio di fare ancora tanto.  

Oggi sono ancora troppi coloro che dichiarano di non voler scegliere e 8.000 persone in Italia sono in lista di attesa, con la vita sospesa nella speranza di un trapianto. All'interno della nostra realtà cittadina, ad oggi, sono 3.637 i cassanesi che hanno dato il consenso alla donazione di organi, numero che emerge dai dati raccolti dagli uffici comunali alla data del 27 febbraio 2023 ma siamo certi che sollecitando e informando ancora di più questo numero possa ancora crescere.

Lo scopo che si prefigge il Comune di Cassano Magnago è quello di favorire l’informazione e la promozione della donazione di organi, mantenendo l'impegno assunto in occasione dell'iniziativa “Mettiamoci il cuore”, approvata dal Consiglio Comunale nell'anno 2016. A tal fine si informano i cittadini che è data loro la possibilità di esprimere il consenso alla donazione di organi o di tessuti in caso di morte, in totale libertà e nel modo più rapido possibile, dichiarandolo al momento della richiesta o del rinnovo della carta d'identità. La dichiarazione viene registrata dal Comune e comunicata alle autorità sanitarie, nel rispetto della riservatezza dei dati riguardanti la salute e le scelte etiche. Sul documento d’identità non ci sarà alcuna indicazione, per ragioni di privacy. Questa modalità si aggiunge alle altre già esistenti e che permettono alle persone di manifestare le proprie intenzioni in ordine alla donazione di organi, tessuti e cellule.

Per quanto riguarda la donazione del sangue invece, la nostra città ha la fortuna di avere in loco Avis Cassano Magnago, una preziosa e dinamica associazione che da decenni si impegna e promuove con tutte le sue forze la cultura della donazione. Al presidente, a tutto il direttivo e ai numerosi soci va il ringraziamento dell’Amministrazione comunale per la costanza e la voglia di mettersi sempre a disposizione per qualcosa di più grande: la vita. È importante ricordare che Comune e Avis hanno sottoscritto nel 2020 un protocollo d’intesa per rafforzare il senso di responsabilità e sostenere la cultura del dono del sangue sensibilizzando soprattutto i giovani cassanesi.

In occasione delle pratiche amministrative in Comune (sportello polifunzionale) il personale comunale è autorizzato a chiedere ai cittadini se interessati o meno a ricevere info utili dall’Avis locale sull’opportunità di diventare donatori. Chi interessato poi verrà messo in contatto con Avis. Un metodo semplice, gratuito e molto importante per diffondere la cultura e il gran valore della donazione. Su questi progetti però possiamo fare tutti ancora di più e per questo saremo sempre promotori di idee e di progetti, facilitatori di incontri e di momenti per sensibilizzare.

È nostra intenzione inoltre impegnarci per sensibilizzare le persone alla donazione del midollo osseo, costruendo una collaborazione con Admo, l’Associazione Donatori Midollo Osseo, con lo scopo di informare la popolazione sulla possibilità di combattere, attraverso la donazione e il trapianto di midollo osseo, le leucemie, i linfomi, il mieloma e altre neoplasie del sangue. Dobbiamo informare per dare speranza, perché purtroppo la compatibilità di midollo osseo all’interno della propria famiglia è una variabile molto rara e in caso di malattia è quasi sempre necessario rivolgersi al registro dei donatori, tra cui solo 1 su 100.000 può essere “il tipo giusto”. Non dobbiamo preoccuparci solo quando veniamo toccati direttamente dal problema, ma occorre preoccuparci adesso per gli altri perché proprio dentro di noi potrebbe esserci la speranza per qualcuno. Invitiamo tutti a informarsi e i giovani tra i 18 e i 35 anni di età ad iscriversi al Registro italiano donatori midollo osseo.

Info su https://ibmdr.galliera.it/

Stefano Tosi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore