/ Enogastronomia

Enogastronomia | 15 febbraio 2023, 00:01

Congratulazioni Legù: premiata per sostenibilità e innovazione. Con un occhio alla sana tradizione italiana

L'impresa di Albizzate ha ricevuto l'Italian Food News Award, un importante riconoscimento al loro legame con il territorio, al rispetto per la materia prima - solo legumi italiani - e alla capacità innovativa. L'obiettivo della titolare Monica Neri: «Produrre qualcosa che sia naturale, digeribile e che faccia stare bene»

Monica Neri (al centro) con una una parte del suo staff nella sua cucina in azienda

Monica Neri (al centro) con una una parte del suo staff nella sua cucina in azienda

Lenticchie, piselli, ceci, mais sono alimenti che tutti includiamo nella nostra dieta. Alcuni li mangiano “sotto forma” di zuppa, altri come accompagnamento al piatto principale, altri ancora come soluzione estrema quando arrivano all’improvviso amici a trovarti e tu non sai come condire la pasta.

E se fosse la pasta stessa a essere un legume?

Lo sa bene Monica Neri, titolare di Legù, azienda di Albizzate che ha fatto dello studio del legume la propria ragion d’essere.

«Quindici anni fa in Canada è stato fatto uno studio molto interessante sui legumi come alimento per prevenire i tumori. In famiglia abbiamo avuto alcuni casi, così ho sentito subito mia questa idea. Inoltre, otto anni fa, mentre ero incinta, ho avuto il diabete gestazionale: anche per questo ho deciso di produrre qualcosa che facesse bene. Arrivo dalla scuola alberghiera, ho iniziato a preparare la pasta di legumi, ma ancora non c’era qualcuno che lo facesse, è stato un prodotto difficile da far capire».

Una realtà piccola, ma piena di progetti

Quella di Monica e della sua squadra è una storia fatta di coraggio, di costanza, di ricerca: «Siamo sette dipendenti, la nostra è una realtà piccola, ma ce la mettiamo tutta per dare valore alla tradizione. Studiamo la cottura dei legumi italiani, che vengono ammollati, essiccati a bassa temperatura, poi macinati per diventare snack, trafilati al bronzo per diventare pasta, oppure entrano nelle zuppe come pastina, si reidratano naturalmente; inoltre, la lavorazione a basse temperature consente di mantenere il prodotto digeribile e non fargli perdere le proprietà nutritive».

È da qui, dalla passione e dall’entusiasmo, che in questi anni sono nati piatti deliziosi, da polpette cui aggiungere solo un po' d’acqua a diverse tipologie di farina e pasta secca, fino agli snack da mettersi in borsa o nello zaino per una merenda gustosa e sana: «Abbiamo un prodotto per tutti, dalla colazione alla cena. Quello che facciamo è proporre un modo alternativo per assumere i legumi, nuove soluzioni per riportarli sulle nostre tavole; facciamo anche corsi di cucina, vogliamo che il nostro prodotto entri nelle case di tutti».

Un premio per l'innovazione e la tradizione

Le soddisfazioni non sono mancate in questi 8 anni di attività. Una tra le ultime è arrivata qualche giorno fa: «Alla fine del 2022 avevo candidato Legù all’Italian Food News Award, evento annuale che raccoglie i principali player nel settore frutta e verdura. Quando ci hanno comunicato che avevamo ricevuto il premio siamo stati molto soddisfatti, è un importante riconoscimento ai nostri prodotti, al legame che cerchiamo di mantenere tra la tradizione del territorio con la sostenibilità e l’innovazione».

«Spesso in azienda - ha proseguito Monica - mi trovo a dover essere l’anima commerciale: non è semplice, ci vuole tanta tenacia. Ci sono stati momenti di grande soddisfazione, soprattutto quando incontro persone che danno valore a quello che ho creato. Ora abbiamo iniziato a lavorare con un importante produttore di gnocchi nel mondo: farà uno gnocco di legumi e l’ha già presentato ad alcuni clienti. Quando si collabora con realtà di questo tipo, capisci che sei sulla direzione giusta, che non sei da sola».

Quello di Monica e della sua Legù è stato un percorso lungo, complesso, con tanti ostacoli ma altrettanti momenti emozionanti e soddisfacenti. Ora, l’imprenditrice varesina guarda già al futuro, ai prossimi prodotti da realizzare, al prossimo piatto da cucinare. Nel nome della tradizione, nel nome del benessere.

Giulia Nicora

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore