/ Territorio

Territorio | 24 gennaio 2023, 10:21

Induno Olona, gli splendidi 100 anni della signora Luigia. Il segreto? «Fare il giro del parco quattro volte al giorno»

Festa in città e alla casa di riposo con il sindaco Cavallin che ha portato gli auguri di tutti gli indunesi. La festeggiata originaria di Bobbiate ha lavorato per 43 anni come operaia a Varese. Come arrivare così in forma al secolo di vita? «Una vita semplice, alzarsi e andare a letto presto»

I festeggiamenti per i 100 anni della signora Luigia Crugnola (foto dalla pagina Facebook del sindaco Cavallin)

I festeggiamenti per i 100 anni della signora Luigia Crugnola (foto dalla pagina Facebook del sindaco Cavallin)

Cento anni portati con freschezza ed entusiasmo e soprattutto con semplicità e saggezza quelli della signora Luigia Crugnola che ieri ha festeggiato questo bellissimo traguardo con i suoi famigliari, amici e con il sindaco Marco Cavallin che ha portato gli auguri di tutta Induno Olona. 

E' proprio il primo cittadino a raccontare la bellissima storia della signora Luigia che da cinque anni è ospite al Polivalente, la casa di riposo cittadina: 

«Luigia è nata a Bobbiate in una famiglia numerosa - spiega Cavallin - unica figlia femmina, la più grande con 7 fratelli. Albino, Vincenzo (gemelli) e Bruno (che ha 18 anni in meno di lei) sono tuttora viventi e vicini a lei. La mamma era severa e le dava tante responsabilità, anche perché era l’unica femmina.

Ha frequentato le elementari e a 12 anni è andata in fabbrica. Ha lavorato per 43 anni come operaia a Varese prima in una ditta in piazza XX settembre e poi presso il Calzaturificio di Varese.

A 24 anni ha sposato Gino e ha avuto due figlie: Paola e Giuliana, che sono la sua soddisfazione; ha 4 nipoti e 3 pronipoti. Dopo 63 anni di matrimonio, più di 10 anni fa è venuto a mancare Gino.

È al Polivalente da 5 anni e si trova bene. Tutti i giorni, se non fa troppo freddo o troppo caldo, fa il giro del parco ben quattro volte».

Alla domanda "qual è il segreto per arrivare a 100 anni"?, lei risponde: «Non ho segreti! E’ la vita semplice: alzarsi presto e andare a letto presto. Non ho mai bevuto ne fumato, ho lavorato tutta una vita». 

«Tanti auguri a lei da me e da tutta la cittadinanza» conclude il sindaco. 

M. Fon.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore