/ Territorio

Territorio | 06 maggio 2022, 22:26

La Casa Gialla raddoppia. Con l'Albero della Vita a Olgiate

Presentato il via ai lavori della nuova sede. l'ex oratorio femminile. Il recupero costerà 800mila euro e sarà possibile completarlo nella prossima primavera

La Casa Gialla raddoppia. Con l'Albero della Vita a Olgiate

La Casa Gialla raddoppia e lo fa unendo Busto Arsizio a Olgiate Olona. Ieri presentato il via ai lavori della nuova sede olgiatese in via Landriani 10. L’associazione guidata da Lia Silanos e Michele Bigonzi ha accolto con i volontari Luigi Gorletta, Paola e Dario Corbetta e Tiziana Scandroglio introdotti dall'addetto stampa Mario Sansalone.

Lia Silanos, sorgente e anima dell'associazione, nella sua presentazione della Casa Gialla ha raccontato delle origini della cooperativa, del tentativo di rispondere al forte desiderio di maternità delle madri che, pur nell’amore verso i propri figli, non hanno poi le forze per aiutarli a crescere. Da qui l’accompagnamento al superamento della loro fragilità e debolezza, a volte anche culturale, che una volta erano superate anche con l’aiuto della “comunità di cortile”.

Luigi Gorletta invece ha illustrato la nuova avventura di Olgiate partendo dalla proposta e offerta del parroco don Giulio Bernardoni, che aveva già conosciuto la Casa Gialla durante la sua permanenza a Sacconago. Il piano di recupero dei c/a 700 m2, il grosso impegno economico, circa 800 mila euro, coperto in gran parte da mutuo venticinquennale, i servizi previsti nei due piani, e la fine dei lavori (circa 8 mesi) entro la tarda primavera 2023. 

La nuova struttura di accoglienza, Cooperativa primi passi – l’albero della vita, consiste in cinque nuovi appartamentini dove accogliere 5 nuclei familiari, 10 persone al massimo. L'inizio dei lavori è stato reso possibile dalla disponibilità della Diocesi di Milano che ha concesso a don Giulio Bernardoni, parroco olgiatese di Santo Stefano e Lorenzo, la possibilità di dare in comodato gratuito per 25 anni il diritto di superficie della struttura dell'ex Oratorio femminile di via Landriani ormai non più in uso.

I volontari inoltre hanno illustrato, con dovizia di particolari, la storia e l'operatività dell'associazione indirizzata all'assistenza di mamme e minori, inviati dal tribunale. Nel tardo pomeriggio alle 18,30, dopo la celebrazione della messa, il parroco Don Giulio Bernardoni, ha benedetto la targa dei lavori di ristrutturazione della vetusta struttura.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore