/ Gallarate

Gallarate | 08 febbraio 2022, 19:24

Crescere dopo la pandemia: Ascom Gallarate e Malpensa fissa gli obiettivi per la ripresa

Commercio e terziario. Il presidente Renato Chiodi indica la strada che l’associazione percorrerà nel 2022: collaborazione con i comuni, supporto alle imprese, affermazione dei Distretti

Renato Chiodi, presidente Ascom Gallarate e Malpensa

Renato Chiodi, presidente Ascom Gallarate e Malpensa

Crescere dopo la pandemia. È l’obiettivo per il 2022 di Confcommercio Ascom Gallarate e Malpensa che il presidente Renato Chiodi ha tradotto in una serie di proposte, progetti e iniziative finalizzate alla ripresa del terziario nei 23 comuni del territorio di competenza dell’associazione con sede in viale dell’Unione Europea.

«Vogliamo guardare al futuro con ottimismo, mettendoci sempre più al servizio delle nostre imprese e di coloro che intendono diventare imprenditori. Quando gli effetti della pandemia scemeranno e quando finalmente la strada tornerà ad essere in discesa, Ascom sarà pronta a indicare la direzione giusta e a supportare le aziende nella ripresa, nel consolidamento e nella crescita».

Allargare la collaborazione con i Comuni

Il presidente Chiodi, la giunta e il consiglio di Ascom, insieme al direttore Gianfranco Ferrario, puntano innanzitutto ad ampliare e a rafforzare la collaborazione con le amministrazioni comunali, a supporto e semplificazione delle attività in ambito commerciale. «E’ nostro compito essere propositivi, mettere a disposizione le nostre professionalità, trovare insieme a sindaci e assessori soluzioni e proposte di carattere fiscale che, soprattutto in questo periodo, siano di sostegno al negozio di vicinato. A tal proposito, il primo esempio virtuoso arriva dal Comune di Gallarate che ci ha confermato di voler mantenere fino alla fine dell’anno le agevolazioni in materia di Tosap, andando oltre la deadline del Governo, con uno sconto del 50 per cento sulla tassa di occupazione del suolo pubblico. Chiederemo anche alle altre amministrazioni di seguire una strada analoga a quella gallaratese».

Supporto alle imprese

La conferma del voucher di 1.000 euro da spendere scegliendo nel ventaglio di servizi proposti da Ascom, è l’ennesimo segnale concreto dello sforzo finalizzato a sostenere le imprese anche dal punto di vista economico.

Novità di quest’anno, sempre alla voce “supporto alle imprese”, è poi un programma di formazione gratuito riservato agli associati. Si tratta di un pacchetto di workshop, suddiviso in quattro percorsi tematici: Salvaguardia del patrimonio aziendale; Credito e finanza; Locazioni commerciali nel post pandemia; Impresa oggi e domani.

Distretti del commercio

Il 2022 dovrà essere l’anno della definitiva affermazione dei cinque Distretti del commercio (tra Duc e Did) del territorio di competenza. «La mission resta quella della valorizzazione dei centri abitati, tramite proposte e iniziative in grado di attrarre persone. I Distretti hanno un grande potenziale, possono davvero avere un ruolo di primo piano nel rilancio delle nostre piazze e, di riflesso, del commercio di vicinato. Noi siamo pronti ad aumentare il nostro impegno all’interno di queste realtà e, ne siamo certi, altrettanto faranno le altre componenti dei Duc e dei Did, perché i momenti di crisi come quello che stiamo vivendo vanno combattuti con tutte le armi a disposizione e i Distretti, se utilizzati correttamente e costantemente, possono davvero essere un’arma decisiva».

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore