/ Calcio

Calcio | 01 febbraio 2022, 16:15

I tigrotti affamatissimi per un tempo: poi in pancia finisce un solo punto

Pro Patria-Trento finisce a reti inviolate allo stadio Speroni nonostante i primi energici 45 minuti dei ragazzi con Nicco e Ferri da urlo: un risultato che non soddisfa la squadra bustocca. In campo nel secondo tempo anche il neo acquisto Pesenti

I tigrotti affamatissimi per un tempo: poi in pancia finisce un solo punto

Un primo tempo di stampo decisamente tigrotto, poi un rallentamento graduale che per fortuna non vede mai un Trento veramente minaccioso: gli avversari rimangono anche in inferiorità numerica negli ultimi cinque minuti di recupero. Finisce a reti inviolate.

Nei primi 45 minuti, Nicco dirige e Ferri fa ben più dell’assistente già nei primi minuti: ancora una prova magistrale per il giovanissimo. Sulla fascia sinistra, Pizzul piuttosto carico di idee e propositi a sua volta. Il Trento, invece, resta per lo più rintanato nella sua area, tentando rari e poco incisive ripartenze: sul fronte della difesa, però, fa scattare più di un fuorigioco.

Al 24’ un assist dall’apparenza quasi casuale viene preso e confezionato da Ferri che riesce con un colpo di testa a impegnare il portiere. Al 25’ Pierozzi riesce a rimpossessarsi di un pallone e lo spedisce nell’angolo, ma il portiere intercetta. Calcio d’angolo, Piu prende ma colpisce la barriera.Al 28’ una delle sporadiche avanzate del Trento, che trova una difesa un po’ scoperta, ma Boffelli spegne Pattarello mentre il fuoco tigrotto si riaccende subito.

Al 39’ una punizione di Galli, altro pallone intercettato poi da Ferri che dà da fare a Marchegiani: di lì a poco bloccherà anche il tiro deciso e centrale di Nicco. Pallidissimo tentativo dei trentini al 45’: Caprile prende un ideale caffè e pallone insieme.

Si riparte: dopo l'intervallo il Trento capisce che deve cambiare ritmo di marcia ed effettua subito tre cambi: dentro Simonti, Ruffo, Pasquato al posto di Oddi, Seno, Belcastro. Parker subisce un fallo al 7’ del secondo tempo, che costa anche un cartellino giallo a Nunes. Al 14’ una punizione ghiotta a dir poco, ma il tiro di Galli vola ben lontano dalla rete. Pochi istanti dopo, a vuoto anche il tentativo di Pizzul.

La Pro Patria qua e là prova a complicarsi la vita e a ridare spazio al Trento, per fortuna la regia resiste ma qualche preoccupazione comincia ad emergere.

Il mister gioca allora la carta Pesenti: è il 22’ e scende in campo il neo tigrotto al posto di Parker. Entrano anche Brignoli e Ghioldi, che rimpiazzano Galli e Ferri.Il Trento rilancia con Chinellato al posto di Barbuti , ma Prina carica i suoi: «Adesso è il momento».

Si sono un po’ persi ordine e slancio, gli avversari cercano di approfittarne senza convinzione. Prina sostituisce uno stremato Nicco, che ha dato veramente tanto, con Fietta al 38’.

Al 39’ del secondo tempo la prima azione trentina veramente pericolosa e fortunatamente Pattarello non si infiamma come all’andata, a pochi centimetri dalla porta.

La Pro ci riprova e nei 5 minuti di recupero può anche contare sulla superiorità numerica, dopo l'espulsione di Chinellato. Ma la scorpacciata rigeneratrice di umore e classifica non arriva, solo un punto in pancia.

 

AURORA PRO PATRIA 1919 – A.C. TRENTO 1921    0 – 0    (0 – 0) 

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 1 Caprile; 6 Sportelli, 13 Boffelli, 5 Molinari; 11 Pierozzi, 25 Ferri (23′ s.t. 8 Brignoli), 10 Nicco (38′ s.t. 16 Fietta), 3 Galli (23′ s.t. 23 Ghioldi), 15 Pizzul; 27 Piu (29′ s.t. 7 Stanzani), 9 Parker (23′ s.t. 32 Pesenti). A disposizione: 12 Mangano, 2 Vaghi, 21 Colombo, 24 Giardino, 30 Castelli, 31 Caluschi. All. Prina. 

A.C. TRENTO 1921 (3-4-1-2): 12 Marchegiani; 29 Seno (1′ s.t. 24 Ruffo Lucci), 4 Trainotti, 26 Carini; 37 Bearzotti, 7 Caporali (42′ s.t. 14 Scorza), 5 Nunes, 3 Oddi (1′ s.t. 6 Simonti); 8 Belcastro (1′ s.t. 11 Pasquato); 99 Pattarello, 27 Barbuti (26′ s.t. 9 Chinellato).A disposizione: 1 Cazzaro, 22 Pigozzo, 2 Galazzini, 18 Raggio, 21 Osuji, 23 Dionisi, 25 Vianni. All. Pavanel. 

ARBITRO: Mattia Ubaldi di Roma 1 (Marco Matteo Barberis della Sezione di Collegno e Diego Peloso della Sezione di Nichelino. Quarto Ufficiale Michele Maccorin della Sezione di Pordenone). 

Angoli: 7 – 5. Recupero: 2′ p.t. – 5′ s.t.

Ammoniti: Nunes, Trainotti, Pattarello (TRE).Espulsi: Chinellato al 45′ s.t. per gioco falloso su Sportelli.

 

Marilena Lualdi


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore