/ Territorio

Territorio | 13 gennaio 2022, 10:41

I primi 100 giorni da sindaco di Daverio di Colombo: «Avrei voluto fare di più, ma devo fare i conti con la burocrazia»

Il primo cittadino e imprenditore daveriese traccia un primo bilancio del suo mandato: «Mi sono messo in gioco, ho deciso di non scegliere la strada semplice del "te l'avevo detto", ma di lavorare, pianificare, condividere, confrontarsi e fare»

Il sindaco di Daverio Marco Colombo al lavoro in Comune

Il sindaco di Daverio Marco Colombo al lavoro in Comune

Marco Colombo, imprenditore e sindaco di Daverio, traccia un primo bilancio del suo nuovo impegno da primo cittadino eletto esattamente 100 giorni fa.

Il traguardo dei primi cento giorni di mandato è solitamente l'apice della "luna di miele" con gli elettori come avviene per tutti i livelli istituzionali. 

«Cento giorni con tanti "perché" - osserva Colombo - perché avrei voluto fare tanto di più per la mia comunità, ma mi sono reso conto quanto sia difficile in ambito burocratico amministrativo, coniugare il volere con il fare. Perché è difficile ragionare in un contesto di condivisione, di rete, di strategie, non solo a livello territoriale, ma anche anzi soprattutto a livello verticale, con enti superiori e governo nazionale».

Ma poi c'è il vero motivo, quello che di fa andare avanti tutti i giorni nell'affrontare i problemi del paese e cercare di risolverli per il bene di tutta la comunità.  

«Ma poi c'è il vero perché, perché l'hai fatto e ti sei messo in gioco - sottolinea il sindaco di Daverio - fondamentalmente ognuno di noi può incidere sulla vita sociale, sulle scelte condivise, sulla determinazione di poter essere protagonista, anche se sembra impossibile. Perché lamentarsi, perché criticare, perché denigrare l'operato altrui, se poi, quando sei chiamato a ricoprire un ruolo, ti dimostri meno capace di chi apostrofi quotidianamente sui social? Ho deciso di non scegliere la strada semplice della critica e del "te l'avevo detto". Lavoro, pianifico, condivido, mi confronto e faccio».

«Perché il mio interlocutore ogni giorno cambia e prima di chiedere, cerco di capire cosa si possa fare assieme, perché piuttosto di distruggere rapporti umani, voglio crearne di nuovi, proiettandomi in una dimensione diversa, che non vuole perseguire una strage di affetti» conclude Colombo. 

M. Fon.


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore