Elezioni comune di Varese

 / Eventi

Eventi | 09 settembre 2021, 13:00

«48 ore di corsa no-stop per ricordare a tutti di continuare a sognare»: l’iniziativa benefica di Andrea Arnaboldi

Da venerdì 10 a domenica 12, il performance coach sfiderà sé stesso - nel nome di Luca Dalla Bona - in una staffetta di due giorni per portare alla città di Varese un messaggio di positività e di vita: «Anche durante una malattia non si deve mai smettere di credere nei propri sogni e, soprattutto, di fare tutto il possibile per realizzarli». Ecco come partecipare e come donare all'Associazione Italiana SLA

Andrea Arnaboldi (a destra) con l'amico Luca Dalla Bona (a sinistra)

Andrea Arnaboldi (a destra) con l'amico Luca Dalla Bona (a sinistra)

«Avevo un amico, Luca Dalla Bona, amante dello sport e malato di SLA. Qualche mese prima di lasciarci, tre anni fa, mi ha detto di voler continuare a essere utile alle persone. Così, abbiamo deciso di creare una serie di eventi sportivi abbastanza importante, con una raccolta fondi a favore di quei bambini e i ragazzi con genitori malati o morti di SLA».

È così che il performance coach Andrea Arnaboldi introduce il progetto Continua a sognare, studiato e pensato insieme al suo amico, che mai come negli anni di malattia gli ha fatto apprezzare in pieno la vita: «I bambini, i ragazzi e, in generale, le persone hanno diritto di continuare a sognare e di farlo in grande, perché, come diceva Luca, l’obiettivo non è realizzare il sogno, ma è intraprendere il viaggio».

Raccogliere fondi e, soprattutto, ispirare gli altri sono i due obiettivi principali degli eventi di Andrea, del suo team, composto da diverse figure, tra cui un allenatore, un nutrizionista, un fisioterapista, e, soprattutto, di Andrea Dragoni, il capo organizzatore. «A volte, i ragazzi mi dicono che non sognano perché se il sogno non si realizza ci rimangono male, oggi c’è l’ossessione del risultato e questo è sbagliato».

È, quindi, per questo weekend l’appuntamento con Continua a sognare, iniziativa che unisce una corsa a staffetta ad altre attività: «Inizieremo venerdì 10, alle 10 di mattina, e finiremo domenica 12, sempre alle 10». 48 ore di puro sport, di sfida con sé stessi, in cui percorrere quanti più chilometri possibili, tra corsa e camminata, in un circuito, tutto sul marciapiede, che passa davanti al Comune di Varese, gira attorno ai Giardini Estensi, arriva alla Piscina Comunale, scende in Piazza della Motta, per poi tornare al punto di partenza da Via San Francesco.

«Personalmente, cercherò di fare più chilometri possibile, in particolare di notte, quando penso ci saranno meno iscrizioni. L’obiettivo è, comunque, che ci sia sempre qualcuno che porti avanti i nostri valori».

Durante la staffetta, inoltre, si svolgeranno tante iniziative parallele aperte a tutti, come il DJ set venerdì dalle 18.30 o il “villaggio olimpico” all’interno dei Giardini Estensi, in cui i ragazzi potranno svolgere attività parallele, soprattutto il sabato pomeriggio, come tiro con l’arco o partite di basket, oltre a incontrare atleti e sportivi che condivideranno le loro esperienze.

COME PARTECIPARE E COME DONARE

Chiunque volesse farsi portavoce del messaggio di Continua a sognare, può prendere parte alla staffetta iscrivendosi dal sito http://www.yourdifference.it/. La partecipazione è gratuita. Dallo stesso sito, sarà possibile anche effettuare una donazione a favore di AISLA, Associazione Italiana SLA.

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore