/ Salute

Salute | 03 aprile 2021, 14:01

VIDEO. «Se un anno fa ci avessero detto che ad aprile 2021 ci sarebbero stati 4 vaccini e 10 milioni di italiani con la prima dose, avremmo messo la firma»

Sono le parole dette alla Schiranna da Massimo Gaudina, capo rappresentanza della Commissione Europea. Fontana: «A chi è esausto dico di fare l'ultimo sforzo». Antonelli: «C'è il cambio di rotta, devono solo arrivare i vaccini per chi non può più aspettare». Il dg Bonelli: «Tra Varese e Rancio 30 linee vaccinali e 4.200 dosi giornaliere»

VIDEO. «Se un anno fa ci avessero detto che ad aprile 2021 ci sarebbero stati 4 vaccini e 10 milioni di italiani con la prima dose, avremmo messo la firma»

Vi proponiamo tutti gli interventi sul palco in riva al lago alla Schiranna dove è stato inaugurato il centro vaccinale di massa che sarà utilizzato in tutto da 300 mila cittadini - insieme a quello di Rancio Valcuvia - con oltre 2.500 inoculazioni giornaliere (clicca e leggi qui) e dove era presente anche il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini (clicca e leggi qui il suo intervento).

La struttura è stata intitolata all'onorevole Giuseppe Zamberletti, fondatore della Protezione civile. "L'Italia è stanca di contare i morti. Deve evitarli. Ecco perché per una vita ho parlato di previsione e di prevenzione, fino alla nausea". Questa la frase dell'onorevole Zamberletti, scomparso il 26 gennaio 2019, che il Comune di Varese ha deciso di posizionare all'ingresso del Centro Vaccinale.

Qui l'intervista video al sindaco Galimberti



Gianni Bonelli, direttore Asst Sette Laghi 

Quasi 55mila dosi di vaccino sono già state somministrate grazie a 6mila persone che ringrazio e sono il nostro capitale umano, per loro chiedo un applauso (e lo riceve). Questa è la campagna di salute più importante della storia. A regime il centro avrà 20 linee di vaccinazione (ogni linea ne farà 12 all'ora) e sarà aperto 12 ore al giorno che potranno aumentare fino a 18, 7 giorni su 7. A Rancio Valcuvia le linee di vaccinazione sono 10, quindi in totale le postazioni gestite da Asst Sette Laghi sono 30 con 4.200 vaccini al giorno. Contiamo sul fatto che i vaccini arriveranno ma siamo certi che questo accadrà. Ringrazio il contributo di ministero della Difesa, Esercito, Comune di Varese e Comunità Montana della Valcuvia. Questo è un gioco di squadra anche con medici e volontari: possiamo fare un grande lavoro.

Emanuele Antonelli, presidente della Provincia

Devono solo arrivare i vaccini per le tante persone che non possono più aspettare, dagli over 80 agli studenti, dai lavoratori agli imprenditori. Tante cose non hanno funzionato nei mesi scorsi ma con un cambio di rotta, anche da parte della Regione, ora si vede una piccola luce che ci può accompagnare a un ritorno alla normalità.

Massimo Gaudina, capo rappresentanza della Commissione Europea

Dedico un pensiero a Giuseppe Zamberletti che ha ispirato tutti i Paesi europei nel creare la protezione civile. L'estate scorsa non esistevano vaccini ed eravamo molto lontani dall'averne: se ci avessero detto allora che il 3 aprile 2021 avremmo avuto già 4 vaccini esistenti, prodotti e autorizzati, 10 milioni di italiani  - e 100 milioni di cittadini europei - che hanno già avuto la prima dose, ci avremmo messo la firma. Invece ci sono state molte critiche, rivolte soprattutto all'Europa: non si possono negare i problemi e i ritardi ma ci si dimentica troppo facilmente che l'Europa un anno fa ha investito 3 miliardi di euro per la fase di ricerca e sviluppo dei vaccini e che 2 miliardi e 100 milioni di dosi sono già state prenotate con 8 case farmaceutiche, pur con una che non ha rispettato e non rispetta i patti.

Attilio Fontana, presidente Regione Lombardia

Voglio dire il mio grazie a Guido Bertolaso perché sta lavorando in maniera indefessa per il progetto di vaccinazioni di massa. Siamo in presenza del più grande intervento di sanità pubblica nella storia del nostro Paese. La provincia di Varese è un esempio della collaborazione di tutte le forze civili, istituzionali, sanitarie e di volontariato. Medici, infermieri e volontari da un anno danno risposta alle richieste di aiuto che arrivano dai cittadini: sono esausti da un punto di vista fisico e psicologico. A loro chiediamo di fare un ultimo sforzo perché con la vaccinazione riusciremo finalmente a toglierci questo incubo. L'ultima cosa che ci manca è che arrivino i vaccini ma siamo convinti che gli impegni assunti verranno rispettati. Sono assolutamente sicuro che ce la faremo.

La diretta video con tutti gli interventi dal palco della Schiranna.



 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore