/ Territorio

Territorio | 02 marzo 2021, 09:09

Arcisate, l'assessore alla Gentilezza Alessandra Lamanna parla alle donne di domani: «Sognate in grande»

In occasione della ricorrenza dell'8 marzo, l'esponente della giunta Cavalluzzi si rivolge alle bambine: «E' importante sapere che tutte le cose veramente belle di questa vita spettinano, come correre a tuffarsi in mare e ridere a crepapelle»

Alessandra Lamanna

Alessandra Lamanna

L'8 marzo é la Festa della Donna, una ricorrenza nata per favorire la riflessione sull'importanza dell'emancipazione femminile, affinché ogni donna possa beneficiare delle stesse opportunità del genere maschile nel realizzare le proprie ambizioni personali.

Poiché il progetto nazionale di Costruiamo Gentilezza si pone come obiettivo quello di accrescere il benessere della comunità mettendo al centro i bambini, costruendo buone pratiche, l’associazione Cor et Amor, che coordina l’attuazione di tale progetto, ha immaginato questa ricorrenza come un'opportunità per riflettere con le giovani donne (bambine) di oggi, con vicino i propri genitori, sulle esperienze e sui consigli personali condivisi da “alcune donne adulte” che quotidianamente si impegnano per trasmettere la pratica di buoni valori, rappresentate dalle “costruttrici di gentilezza”. 

Proprio come Alessandra Lamanna, assessore alla Gentilezza del Comune di Arcisate, tra le prime in Italia a rispondere; cosa è importante che le bambine sappiano sulle donne? «Piccola donna - risponde l'assessore - è importante sapere che tutte le cose veramente belle di questa vita spettinano: ridere a crepapelle, spettina; correre e tuffarsi in mare, spettina; baciare, spettina; cantare fino a restare senza fiato, spettina. Anche giocare, spettina; ballare fino a farti venire il dubbio se sia stata una buona idea metterti i tacchi alti, spettina. Ma le donne sono un Essere speciale anche spettinate». «Non mi è mai capitato - prosegue Lamanna - che qualcuno mi dicesse che quella cosa non la potevo fare perché donna, ma sono orgogliosa di me stessa per aver cambiato una gomma bucata dell'auto, per aver acceso un barbecue e preparato una grigliata, per aver costruito un muretto con mattoni e cemento. Non sempre si possono fare le cose che amiamo, ma possiamo sempre scegliere di fare con amore le cose che facciamo».

Cosa diresti ad una bambina che oggi sogna di diventare Presidente della Repubblica? «Cara prima "Presidentessa della Repubblica italiana" - risponde l'assessore di Arcisate - il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni. Sogna, e sogna in grande, perché costa esattamente quanto sognare in piccolo". Una donna che per te ha fatto qualcosa di "importante" che vorresti far conoscere alle bambine? «La mia mamma. Ha fatto la cosa più "importante" della sua vita (ma anche della mia): mi ha dato alla luce e ha permesso che io, da piccola donna, diventassi la donna adulta che sono ora». Un consiglio che daresti ad una bambina per essere sempre se stessa? «Lascia che la vita ti spettini, l'unica cosa che importa è diventare la donna che vorrai essere; perché il peggio che potrà succederti è che, sorridendo di fronte allo specchio, tu debba pettinarti di nuovo".

Ciascuna partecipante ha condiviso per l’occasione anche una propria foto con in mano una primula viola scelta come simbolo dell’iniziativa, in quanto simboleggia la rinascita e la gentilezza. Inoltre giovedì 4 e 11 marzo 2021 dalle 19 alle 21, durante la trasmissione radiofonica Spazio Costruiamo Gentilezza, che si può ascoltare in tutta Italia sulla web radio www.radiospazioivrea.it, realizzata e condotta dalle associazioni Cor et Amor e Radio Spazio Ivrea, le “donne adulte” racconteranno a voce le proprie esperienze ed i propri consigli di gentilezza, rivolgendosi direttamente alle piccole donne, le quali potranno interagire in diretta telefonando allo 0125.193164  o lasciando un vocale al numero whatsapp 344.0132730. In questo contesto la proposta che l’Associazione Cor et Amor rivolge alle mamme è di provare, a casa, a rispondere a loro volta alle cinque domande, confrontandosi poi con le proprie “giovani donne” sulle risposte.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore