/ Calcio

Calcio | 23 febbraio 2021, 09:20

«Nel calcio dei grandi ognuno fa ciò che vuole, in quello dei piccoli tutti distanti e rispettosi di regole ferree»

Un post dell'USD Cantello Belfortese raduna l'indignazione e l'impotenza di tante piccole società giovanili che rispettano norme costose e impediscono il contatto tra bimbi e ragazzini mentre in serie A si assiste tranquillamente ad assembramenti di migliaia di tifosi fuori da San Siro prima del derby

«Nel calcio dei grandi ognuno fa ciò che vuole, in quello dei piccoli tutti distanti e rispettosi di regole ferree»

Un breve post sta facendo il giro del web: testimonia l'indignazione di una piccola società di provincia che porta al campo un miriade di piccoletti, come tantissime altre società di provincia, ad allenarsi con gli istruttori, facendo enormi sacrifici anche economici - oltre che psicologici per i ragazzini che non possono entrare in contatto - rispettando le imposizioni anti-Covid  (temperatura, distanza, mascherina, pallone e borraccia personali, allenamenti "blindati").

E' il post dell'USD Cantello-Belfortese che, accanto a una foto delle migliaia di persone assembrate tranquillamente fuori da San Siro per il derby Milan-Inter di domenica, pubblica un'immagine di un allenamento del "calcio dei piccoli", con i ragazzini lontani e rispettosi di tutte le norme.

«Il calcio dei grandi nella foto sopra ognuno fa ciò che vuole (nell'immagine si vedono migliaia di tifosi ammassati fuori da San Siro prima di Milan-Inter 0-3) - le parole del post del Cantello Belfortese - il calcio dei piccoli nella foto sotto (entri in campo solo senza sintomi, dopo aver misurato la temperatura, consegnato l'autocertificazione, disinfettato le mani, portato la borraccia, il tuo pallone personale, stando lontano anni luce dai tuoi compagni di squadra). La verità è che i veri "grandi" sono i nostri piccoli calciatori, i loro istruttori e loro genitori».

Redazione


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore