/ Eventi

Eventi | 11 gennaio 2021, 17:16

L'associazione l'Alveare di Buguggiate lancia un concorso musicale per giovani talenti

Appuntamento il 6 febbraio al teatro Castellani di Azzate per un evento che non avverrà in presenza a causa dell'emergenza sanitaria ma che rappresenta un'opportunità per i giovani del nostro territorio: «I ragazzi non si devono arrendere né smettere di credere nelle loro capacità»

L'associazione l'Alveare di Buguggiate lancia un concorso musicale per giovani talenti

Un concorso musicale per giovani talenti del nostro territorio quello organizzato dall'associazione L'Alveare di Buguggiate, in collaborazione con l'associazione culturale Music Secrets di Gavirate e aperto a singoli cantanti o gruppi formati al massimo da tre persone, di età compresa tra i 14 e i 24 anni, che dovranno presentare solo brani cantati e non strumentali.

L'appuntamento è per il 6 febbraio alle 20.30 al teatro Castellani di Azzate  coinvolgendo le scuole e licei musicali del territorio, per sensibilizzare i ragazzi a mettersi in gioco dando voce alla loro passione. Tra i 12 partecipanti selezionati da una giuria di 3 esperti verranno scelti tre finalisti, tra cui il vincitore, che verrà premiato con la registrazione in studio di un videoclip del proprio brano. Una registrazione audio sarà riservata al terzo classificato, mentre al secondo un buono acquisto da Euro 150  da spendere presso Molteni Strumenti musicali di Varese. Il regolamento è disponibile sul sito www.alvearebuguggiate.it.

http://www.alvearebuguggiate.it

L’obiettivo degli organizzatori è quello di creare un evento 1.0, che possa nel tempo trovare continuità diventando appuntamento fisso per i giovani del territorio. «Data l'evoluzione della pandemia, sicuramente questo concerto non avverrà in presenza: verrà realizzato solo quanto sarà consentito dal DPCM in vigore e con tutta la prassi di sanificazione richiesta per la tipologia di evento. Tuttavia ciò che é importante per l'associazione, perseverando nell'organizzazione di questo evento 1.0, é il messaggio di resilienza che si vuole rivolgere ai giovani: anche in un momento in cui i rapporti sociali, gli stimoli per uno studio attraverso una didattica a distanza, come i momenti di svago, si sono ridotti a tal punto e da così tanto tempo, da essere al limite della sopportazione, non si devono arrendere, non devono smettere di credere nelle loro capacità ed inseguire i loro sogni, continuando a guardare al futuro con fiducia nella consapevolezza della nostra massima attenzione, come genitori, alla loro crescita e realizzazione» sottolinea Ilaria Mai, presidente dell'associazione L'Alveare. 

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore