/ Cronaca

Cronaca | 17 novembre 2020, 12:08

Bivaccavano sui gradoni di Piazza Repubblica, arriva la polizia e trova la droga

Uno straniero denunciato perché irregolare sul territorio, altri due segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti. Uno di loro, alla vista della polizia, ha tentato di fuggire: in bocca nascondeva una dose di cocaina. Sono stati sanzionati anche per il mancato rispetto del Dpcm

Bivaccavano sui gradoni di Piazza Repubblica, arriva la polizia e trova la droga

Controlli nel centro di Varese da parte delle Volanti della Questura e dei poliziotti di quartiere per garantire il rispetto delle norme anti Coronavirus dell'ultimo Dpcm. Nel corso della  giornata  di ieri, 16 novembre,  durante i controlli nei pressi del centro commerciale “Le Corti”, i poliziotti di Quartiere hanno notato alcuni giovani extracomunitari bivaccare sui gradoni di Piazza della Repubblica. Alla vista degli agenti hanno tentato di dileguarsi, ma sono stati raggiunti e sottoposti a un controllo. 

Per uno di loro, di nazionalità brasiliana e privo di qualsivoglia giustificazione in merito alla permanenza sul territorio nazionale, è scattata una denuncia per violazione della normativa sugli stranieri e sono partite le procedure per il rimpatri.

Per altri due soggetti è scattata invece la sanzione amministrativa per consumo personale di sostanze stupefacenti. In particolare, uno di questi, nordafricano e già noto alla giustizia, al termine di un breve inseguimento da parte dei poliziotti è stato bloccato e sorpreso con un involucro di cocaina nascosta all’interno della bocca, mentre l’amico che era con lui ha consegnato uno spinello di hashish e tabacco. Entrambi sono stati segnalati all’autorità amministrativa quali assuntori di sostanze stupefacenti e sanzionati per le violazioni della normativa in vigore anti contagio.

Sempre durante il pomeriggio di ieri, gli uomini della Volante della Questura hanno denunciato per evasione un uomo di nazionalità tunisina, in regime di arresti domiciliari per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e rapina. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore