/ Eventi

Eventi | 20 ottobre 2020, 13:56

I lavoratori del settore eventi in piazza per chiedere risposte al sindaco

Il sit-in si svolgerà giovedì 22 ottobre in piazza Podestà dalle 10:30: «Abbiamo bisogno di riconquistare il riconoscimento della nostra dignità di lavoratori. In più occasioni il nostro lavoro è stato definito non necessario, praticamente inutile»

I lavoratori del settore eventi in piazza per chiedere risposte al sindaco

Anche gli organizzatori di eventi di Varese scenderanno in piazza, giovedì 22 ottobre alle 10:30. Il presidio in piazza Podestà per chiedere risposte il riconoscimento della loro dignità di lavoratori. 

«Un sit-in allegro, colorato, gioioso, come lo siamo noi, rispettando le distanze e indossando la mascherina, per chiedere le risposte mai arrivate in questo periodo - scrivono in una nota - Le chiederemo senza alcun colore politico, ma solo con i colori dei nostri palloncini, dei trucchi, delle carte, dei fiori e non faremo alcun rumore polemico, ma ci saremo con i nostri strumenti, canteremo e suoneremo. E chiederemo risposte».

Le chiederanno al sindaco di Varese, al presidente della Regione e al presidente del Consiglio. «Risposte che ci diano la possibilità di continuare a diffondere l’allegria in sicurezza! Abbiamo bisogno di tutto il sostegno della stampa, per far ricordare che non siamo invisibili, né inutili. E dei cittadini che vorranno esserci con noi. Abbiamo bisogno di riconquistare il riconoscimento della nostra dignità di lavoratori. In più occasioni il nostro lavoro è stato definito non necessario, praticamente inutile».

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore