/ Varese

Varese | 22 settembre 2020, 09:20

Presidio degli studenti davanti al liceo Manzoni di Varese: «Più sicurezza contro il Covid»

Continua lo sciopero dei ragazzi dell'indirizzo scienze umanistiche che chiedono più attenzione nel rispetto delle norme anti contagio. Questa mattina in un centinaio si sono radunati fuori dall'istituto

Presidio degli studenti davanti al liceo Manzoni di Varese: «Più sicurezza contro il Covid»

Presidio questa mattina davanti all'ingresso del liceo Manzoni di via Morselli a Varese da parte degli studenti. I ragazzi protestano chiedendo maggiore attenzione per quanto riguardo il distanziamento all'interno delle aule e delle scuola (leggi QUI). Questa mattina in un centinaio si sono radunati fuori dall'istituto.

Secondo gli studenti infatti in alcune aree dell'istituto manca la segnaletica a terra destinata al posizionamento dei banchi e molto spesso nelle classi non è possibile rispettare con rigore il classico metro di distanza.

Alcuni ragazzi, inoltre, hanno sottolineato il fatto che, in assenza di banchi, sono costretti a seguire le lezioni semplicemente su delle sedie. Condizioni che, secondo i giovani, non garantirebbero la tranquillità in questi tempi di Coronavirus.

Questa mattina un gruppo di studenti dell'indirizzo scienze umanistiche ha quindi rinnovato la protesta indirizzando le proprie istanze alla dirigenza dell'istituto: «Continueremo a manifestare finché non saranno risolti i problemi e giovedì ci uniremo allo sciopero nazionale».

V. Fum.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore