/ Territorio

Territorio | 06 agosto 2020, 15:57

Prove di volo in un viale trafficato di Cassano, Lipu e Gio in soccorso di due piccoli assioli

I due cuccioli di rapace notturno sono stati messi al sicuro in modo che i genitori potessero nutrirli per poi spiccare il volo in autonomia

Prove di volo in un viale trafficato di Cassano, Lipu e Gio in soccorso di due piccoli assioli

Due pulli di assiolo, ritrovati in mezzo a un viale trafficato di Cassano Magnago, sono stati messi in sicurezza al di sopra di un piano rialzato: osservati dalla debita distanza, si è visto che durante la sera i genitori sono giunti a imbeccarli con falene e cavallette, fino a che non sono riusciti a spiccare il volo in autonomia.

Situazione simile anche a Busto Arsizio: in entrambi i casi sono intervenuti gli esperti della Lipu e del Gruppo Insubrico Ornitologia, con l’intento di lasciare in natura, in condizione di sicurezza, i piccoli assioli. Ritrovamenti che inoltre fanno ben sperare in una presenza importante della specie sul territorio.

In caso di ritrovamento di un uccello selvatico a terra, sia esso nidiaceo o adulto, il consiglio è quello di rivolgersi prima agli enti competenti, chiedendo informazioni su cosa sia opportuno fare. E’ bene tener presente che nella maggior parte dei casi non è necessario alcun intervento: durante una passeggiata nel bosco o in contesti urbani è possibile imbattersi in un nidiaceo, che nella maggior parte dei casi non “cade dal nido” ma si trova a terra perché intento a fare le prime prove di volo, durante le quali è accudito e nutrito dai genitori. 

L’intervento è necessario solo quando si è sicuri che esiste un pericolo reale: se un giovane uccello è in mezzo a una strada o in una situazione di pericolo, può essere spostato in condizioni di sicurezza. Unica eccezione sono i rondoni, che necessitano sempre di intevento da parte dell’uomo, perché la natura li ha selezionati per spiccare il volo dall’alto e non da terra. Mentre per aiutare un animale ferito, è necessario contattare un centro di recupero, per poi, una volta accertata la necessità di intervento, impiegare il proprio tempo per portarlo direttamente al centro di recupero, senza mai improvvisare cure veterinarie né alimentari, che spesso si rivelano dannose

L’Assiolo è un rapace notturno ed è il più piccolo tra le specie presenti in Europa, con una lunghezza di circa 20 cm. Contrariamente alle altre specie dei rapaci notturni che nidificano regolarmente in Italia, è una specie migratrice per le regioni settentrionali e centrali, mentre in quelle meridionali e insulari le popolazioni sono parzialmente sedentarie. In Provincia di Varese arriva ad Aprile e la prima nidificazione accertata è avvenuta nel 2011; nidifica in piccoli fori e spaccature delle piante. Essendo così piccolo, le sue prede sono essenzialmente invertebrati soprattutto insetti di grossa taglia (farfalle notturne, cavallette, cervi volanti ecc. ).  

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore