/ Territorio

Territorio | 11 luglio 2020, 22:10

Coronavirus, in un grafico il crollo dell'epidemia in provincia di Varese

A renderlo noto è stato l'infettivologo tradatese Roberto Martegani, medico in prima linea nella lotta al virus al Molina nei giorni più duri dell'epidemia. A inizio maggio i casi settimanali erano oltre 400, nell'ultima settimana sono stati 17

Coronavirus, in un grafico il crollo dell'epidemia in provincia di Varese

In picchiata i casi settimanali di Coronavirus in provincia di Varese. Lo testimonia il grafico pubblicato sul profilo Facebook dall'infettivologo di Tradate Roberto Martegani, in prima linea nella lotta all'epidemia in uno dei punti più difficili dell'emergenza: l'istituto Molina di Varese, duramente colpito durante i mesi scorsi e adesso finalmente "covid free".

Il grafico è stato preparato da Sergio Giorgianni e riporta il numero totale delle nuove diagnosi suddiviso settimana per settimana nel nostro territorio a partire dal 3 maggio, data in cui sono state allentate le prime norme del lockdown.

Nei sette giorni iniziali, quelli dal 3 al 9 maggio, i casi complessivi di Covid-19 in provincia erano stati 449, scesi a 241 nella settimana successiva (quella tra il 10 e il 16 maggio), fino a ridursi a 144 nei giorni compresi tra il 17 e il 23 dello stesso mese. La settimana successiva - tra il 24 e il 30 maggio - si è scesi a 104 infezioni totali, quella ancora dopo, dal 31 maggio al 6 giugno, a 80.

Giugno ha quindi fatto registrare una lieve risalita: dal 7 al 13 i casi di Coronavirus sono stati 81, la settimana successiva (14-20 giugno) 99. Dopo questa data i numeri sono scesi nuovamente in maniera netta: dal 21 al 27 del mese scorso sono state registrate 42 diagnosi, dal 28 giugno al 4 luglio il numero si è dimezzato a 21. Arriviamo quindi all'ultima settimana:  dal 5 all'11 di questo mese in provincia di Varese sono stati 17 i nuovi contagi (due quelli di oggi: leggi QUI). Un numero ai minimi dai primissimi giorni dell'epidemia. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore