/ Varese

Varese | 08 luglio 2020, 15:56

Un cimitero per cani e gatti a Varese, la proposta in consiglio comunale

La mozione del consigliere Galparoli sarà discussa durante il prossimo consiglio: «Promuovere l’individuazione di un’area cimiteriale significa interpretare una sensibilità sempre più diffusa fra i cittadini»

Un cimitero per cani e gatti a Varese, la proposta in consiglio comunale

Il rapporto con gli amici a quattro zampe è sempre più forte e anche in città il numero di cani e gatti presente nelle famiglie varesine è in crescita, come quello delle cure e degli attenzioni che gli si riservano. Per questo motivo il consigliere di Forza Italia, Piero Galparoli, vuole chiedere all'amministrazione di individuare un'area in cui i varesini possano seppellire i loro animali domestici e andarli a trovare.

«Numerosi cittadini di Varese sono possessori di animali d’affezione ed in particolare di cani e gatti – spiega Galparoli nella premessa della mozione - Si va affermando una crescente sensibilità nei confronti degli animali, in special modo da compagnia, con particolare attenzione al loro benessere nonché al riconoscimento dei loro diritti. Promuovere l’individuazione di un’area cimiteriale, anche frutto di donazione di privati, riservata all’inumazione dei cadaveri di animali da compagnia, significa quindi interpretare una sensibilità sempre più diffusa fra i cittadini».

cimiteri per animali da compagnia sono diffusi in moltissime città, come le agenzie di pompe funebri specializzate. Varese quindi non dovrebbe inventare nulla, ma i regolamenti, rivolti soprattutto al rispetto delle norme igienico sanitarie, sono già pronti e di facile attuazione. In alcune città possono persino essere seppelliti insieme ai loro padroni. 

«Promuovere le procedure di concessione a privati per la realizzazione del progetto del cimitero degli animali d’affezione non avrebbe oneri per l'amministrazione – precisa Galparoli - perché potrebbe avvalersi anche della collaborazione di associazioni animaliste e/o di soggetti in grado di garantire un’adeguata gestione».

La mozione doveva essere discussa durante il consiglio comunale di ieri sera, ma le discussioni sul Masterplan del comparto Stazioni (leggi qui) hanno monopolizzato la seduta. Il punto sarà quindi inserito nell'ordine del giorno del prossimo consiglio comunale, la cui data non è ancora stata fissata.

Valentina Fumagalli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore