/ Territorio

Territorio | 22 maggio 2020, 10:53

A Cantello assembramenti fuori dai bar e di notte. Il sindaco: «Pronti a prendere provvedimenti»

Sono numerose le segnalazioni giunte in Comune sul mancato rispetto delle norme anti contagio. La prima cittadina Chiara Catella: «Se queste situazioni dovessero continuare emaneremo ordinanze restrittive, anche per i ragazzi in giro di sera e di notte senza mascherina e senza mantenere le distanze».

A Cantello assembramenti fuori dai bar e di notte. Il sindaco: «Pronti a prendere provvedimenti»

Sono moltissime le segnalazioni giunte in Comune in questi primi giorni di Fase 2 a Cantello su assembramenti di persone al di fuori dei locali pubblici del paese, soprattutto nelle ore serali e notturne.

«Io ho avuto fiducia sempre - commenta il sindaco Chiara Catella - Ma non posso permettere che la superficialità e la disattenzione di pochi comprometta gli sforzi di una cittadinanza intera. Quindi, nel caso in cui nei prossimi giorni dovessi ancora ricevere segnalazioni di questo tipo, d’accordo con il servizio di Polizia Locale, avvieremo ordinanze restrittive degli orari di apertura dei bar e attività di somministrazione. Sono certissima che farete in modo che non arrivi a tanto: ma tutti abbiamo fatto sacrifici. Tutti abbiamo desiderio di serenità e di una serata tra amici. Non costringetemi ad intervenire. Basta un po' di attenzione, anche da parte dei gestori delle attività. Ma soprattutto bisogna avere rispetto, non solo delle regole».

Un altro problema segnalato a Cantello è quello sull'atteggiamento di alcuni gruppi di ragazzi che popolano il paese soprattutto nelle ore serali e notturne; anche su queste situazione, l'amministrazione comunale è pronta a intervenire.

«Lascio un messaggio ai vari, tanti, gruppi di ragazzi che da qualche giorno hanno ricominciato a popolare il paese, soprattutto nelle ore notturne, soprattutto senza mascherina, soprattutto senza rispettare le distanze sociali, soprattutto facendo un gran casino - conclude il sindaco - Ragazzi forse non ci siamo capiti: le regole ci sono, valgono per tutti, voi compresi. I contagi riguardano tutti: voi compresi. Divertitevi, state assieme: sono io la prima a riconoscere che siete stati – assieme ai bambini – a soffrire pesantemente l’assenza dei vostri amici. Ma non è ricominciando a devastare ed a devastarvi che potete portare un buon esempio e soprattutto evitare di ammalarvi. Cantello mi e ci ha dato una lezione di civiltà immensa: voi siete gli adulti di domani. Non rovinate tutto. Ve ne prego. Assemblatevi e non assembratevi, la differenza è sostanziale».  

 

 

M. Fon.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore