/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 18 novembre 2019, 21:38

Orrigoni rinuncia alla guida di Tigros e al posto in consiglio comunale

Dopo essere finito ai domiciliari nell'inchiesta "Mensa dei poveri", l'imprenditore varesino pronto a lasciare i suoi incarichi sia politici che aziendali

Orrigoni rinuncia alla guida di Tigros e al posto in consiglio comunale

Dopo la bufera dell'inchiesta milanese "Mensa dei poveri", che settimana scorsa ha visto la Procura disporre gli arresti domiciliari per Paolo Orrigoni, l'imprenditore e consigliere comunale ha annunciato di voler rinunciare ai suoi incarichi politici a Palazzo Estense e imprenditoriali come amministratore delegato di Tigros.
 
«La sua priorità in questo momento è difendersi da accuse che reputa profondamente ingiuste. Per questo ha deciso di rinunciare a ogni incarico - ha dichiarato il suo avvocato difensore Federico Consulich alla Prealpina - e abbiamo ottenuto il permesso dal giudice di firmare tutte le carte che ci consentiranno, credo già domani, di formalizzare le dimissioni da entrambi gli incarichi».

Lo stesso avvocato ha annunciato l'intenzione di presentare al giudice per le indagini preliminari un'istanza per ottenere il venir meno della misura cautelare a suo carico, esprimendo contemporaneamente fiducia sul fatto che la richiesta possa essere accolta. 
 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore