/ Economia

Economia | 10 giugno 2024, 07:00

Prezzi e soluzioni energetiche: guida alla scelta conveniente

Tra circa un mese il mercato tutelato dell’energia vedrà ufficialmente la sua fine, e ciò costringerà chi ne faceva parte a ricercare dei nuovi piani tariffari tra i tanti fornitori presenti nel mercato libero.

Prezzi e soluzioni energetiche: guida alla scelta conveniente

Tra circa un mese il mercato tutelato dell’energia vedrà ufficialmente la sua fine, e ciò costringerà chi ne faceva parte a ricercare dei nuovi piani tariffari tra i tanti fornitori presenti nel mercato libero. Questo nuovo scenario obbliga tutti a conoscere e informarsi sul mercato energetico e le sue dinamiche, per poter capire come orientarsi nella scelta del fornitore in base, ovviamente, alle proprie esigenze.

Il primo pensiero in merito a questo grande cambiamento non può che riguardare, ovviamente, i prezzi energia, in quanto l’aspetto economico risulta da sempre un’importante preoccupazione per tutti i consumatori. Sapersi orientare nella fitta giungla del mercato libero appare quindi essenziale al fine di trovare le offerte che meglio si sposano con le proprie necessità, e di conseguenza occorre avere delle linee guida ben chiare dalla quale partire.

Uso dei comparatori

I comparatori sono dei tool che sono importanti da molto tempo ma che diventeranno ancora più fondamentali già a partire dai prossimi mesi. Si tratta di siti, portali o app che permettono all’utente di confrontare le offerte dei vari fornitori, in modo da aiutarlo a compiere la scelta.

L’elemento interessante di questi strumenti è che non si limitano a comparare i prezzi dei piani tariffari a disposizione sul mercato, ma sono in grado anche di analizzare e confrontare anche gli optional e i dettagli più piccoli, e ciò aiuta a prendere una decisione basandosi su tutti i fattori in gioco.

Prezzo fisso o indicizzato?

Uno dei dubbi più frequenti in merito alla scelta del piano tariffario di luce e gas è quello tra prezzo fisso e indicizzato. Per poter capire quale tipo di offerta sia maggiormente affine alle proprie abitudini occorre esplorare le differenze tra queste due tipologie di offerta.

  • Offerte a prezzo fisso: si tratta di piani tariffari i cui costi vengono bloccati per un periodo di tempo stabilito attraverso il contratto. Questo tipo di offerta ha il vantaggio di garantire un prezzo fisso anche se i costi del mercato all’ingrosso si alzano;
  • Offerte a prezzo indicizzato (o variabile): in questo caso, invece, il prezzo della luce e del gas dipendono dalle oscillazioni del mercato, e di conseguenza i costi vengono adattati in base ai cambiamenti che esse portano.

Ognuno di questi piani tariffari presenta delle caratteristiche peculiari. I clienti del prezzo fisso ad esempio hanno la garanzia di pagare una quota fissa e invariabile a prescindere da quanto consumano, mentre chi si affida ai prezzi indicizzati accetta il rischio di pagare di più, ma con la consapevolezza di poter beneficiare di eventuali abbassamenti di prezzo derivati dalle oscillazioni del mercato.

La raccomandazione degli esperti è sempre quella di scegliere in base alle proprie abitudini e al proprio stile di vita, e ciò riguarda anche i dettagli relativi alle fasce orarie.

Informarsi sempre sui cambiamenti del mercato

Restare sempre aggiornati in merito ai cambiamenti del mercato risulta essere sempre una scelta saggia. In questo modo infatti si ha la possibilità di conoscere meglio il mondo dell’energia e tutti i cambiamenti derivati dalle oscillazioni del mercato, e, di conseguenza, sapersi muovere meglio tra le offerte o in caso si voglia cambiare fornitore.

Richy Garino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore