/ Sociale

Sociale | 21 maggio 2024, 12:26

A Gorla Minore scende in campo la squadra speciale di LookAut. Ma ha bisogno di una forza in più

A Gorla Minore è realtà il progetto sportivo per bambini con autismo di tre dottoresse (Federica Galli, Gala Galimberti e Debora Traspedini) con l'ausilio dell'associazione calcistica locale. Un progetto che vuole lavorare sulla socialità e la relazione e che ha bisogno di un sostegno per rafforzarsi sempre di più

A Gorla Minore scende in campo la squadra speciale di LookAut. Ma ha bisogno di una forza in più

A Gorla Minore il progetto sportivo per bambini con autismo di tre dottoresse ha bisogno di sostegno per partire con il “piede giusto”, in tutti i sensi.

«Ci siamo rese conto che le proposte sportive dedicate ai bambini con autismo sul nostro territorio sono, al momento, quasi esclusivamente legate a discipline individuali, che non permettono di lavorare sulla socialità e la relazione come uno sport di squadra. Nasce così questo progetto in collaborazione con la società sportiva Asd Gorla Minore con l'obiettivo di rispondere a questa domanda».

A parlare sono tre dottoresse Federica Galli, Gala Galimberti e Debora Traspedini dello studio di Varese “LookAut - Awareness is not enough” impegnate nella realizzazione del progetto “LookAut in campo” nato a Gorla Minore, con l'ausilio dell'Asd locale, proprio per rispondere alle esigenze di molte famiglie del territorio. Ora per poter sostenere il progetto è stata lanciata una raccolta fondi su GoFundMe.

«LookAut in campo vuole essere un'opportunità concreta per i bambini con autismo di sperimentare i valori dello sport di squadra, creando un ambiente inclusivo e divertente dove i bambini possano sviluppare le loro abilità sociali, motorie e cognitive attraverso il gioco del calcio» spiegano ancora le dottoresse.

Il progetto è rivolto a bambini con disturbo dello spettro autistico, tra i 3 e i 10 anni e prevede la creazione di una squadra di calcio nella società sportiva di Gorla Minore. Le donazioni ricevute copriranno parte dei costi per la partecipazione dei bambini al progetto e relative spese per le attrezzature sportive.

Per chi volesse contribuire la raccolta fondi è raggiungibile al seguente link: QUI

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore