/ Cronaca

Cronaca | 11 aprile 2024, 11:34

Due anni di persecuzioni, minacce e molestie: scatta il divieto di avvicinamento per l'ex compagno violento

La polizia di Stato di Busto Arsizio ha notificato a un trentenne, originario del Centro America, un'ordinanza che ne dispone il divieto di avvicinamento alla vittima, finita da tempo in un vortice fatta di accuse, pedinamenti e rapporti sessuali estorti con la forza

Due anni di persecuzioni, minacce e molestie: scatta il divieto di avvicinamento per l'ex compagno violento

Gli agenti della Polizia di Stato di Busto Arsizio hanno notificato a un trentenne, originario del Centro America, un'ordinanza con la quale il gip ha disposto il divieto di avvicinamento alla ex compagna, vittima da due anni dei suoi atti persecutori. 

I due, reduci da una relazione quasi decennale dalla quale sono nati tre bambini, si erano di fatto separati l’anno scorso, al culmine dell’ennesima, violenta lite che aveva richiesto l’intervento delle pattuglie della polizia. Era emerso, dagli accertamenti e dalle indagini svolte dal Commissariato di polizia con la Procura della Repubblica, un quadro di minacce e molestie con le quali l’uomo, non rassegnandosi alla fine della relazione, bersagliava la ex rendendole la vita impossibile per il timore di ripercussioni sulla propria incolumità e per l’ansia che la attanagliava costantemente. 

Persecuzione che si è concretizzata in continui passaggi sotto la casa e il luogo di lavoro della donna, pedinamenti, chiamate e messaggi a qualsiasi ora del giorno e della notte con minacce, offese e soprattutto accuse di intrattenere relazioni con qualsiasi uomo avesse a che fare non esclusi i congiunti, monitoraggio con telecamere nascoste nell’abitazione, spintoni, rapporti sessuali estorti con la forza e intimidazioni a chiunque frequentasse la donna a qualunque titolo. 

Da qui l’emissione del provvedimento che impone all’uomo, già destinatario di un ammonimento emesso dal Questore, di rimanere ad almeno 500 metri di distanza dalla vittima con l’avvertimento che, in caso di violazione, potrà essergli applicata una misura cautelare più afflittiva. 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore