/ Altri sport

Altri sport | 26 novembre 2023, 19:20

VIDEO e FOTO. Uyba sconfitta al tie-break, la maratona è di Cuneo. E Pirola si sfoga: «Mancata serietà da Federazione e Velasco»

La squadra di Cichello perde la prima partita della nuova gestione al tie-break, dopo una gara contro le gatte piemontesi vissuta tutta in equilibrio. Un punto che fa comunque classifica, considerando le distanze invariate in chiave salvezza. A fine match lo sfogo del presidente Pirola contro Velasco e la Fipav

(Foto Alessandro Umberto Galbiati)

(Foto Alessandro Umberto Galbiati)

Sul sottilissimo filo dell'equilibrio. La Uyba di Cichello perde la prima partita della nuova gestione al tie-break, dopo una gara maratona contro Cuneo vissuta tutta in bilico.

Un punto che fa comunque classifica, considerando le distanze invariate in chiave salvezza. Guardando il bicchiere mezzo pieno, un buon punto di ripartenza anche se, dopo il primo set così ben giocato, ci si aspettava davvero qualcosa di più alla fine.

Peccato, ma non del tutto. Il carattere del quarto parziale dimostra che la squadra è viva e presente.

Altro punto a favore, il bel messaggio contro la violenza sulle donne nel pre-partita: un minuto di rumore che ha dato il via alla vibrante e combattuta partita tra Uyba e Cuneo (VIDEO in fondo).

LO SFOGO DI PIROLA

Nel post-partita tonanti e senza mezzi termini («me ne assumo la responsabilità»), le parole del presidente della Uyba Volley, Giuseppe Pirola: «Non c'è stata serietà né da parte della Federazione né del signor Velasco». Una chiosa alla settimana più burrascosa e travagliata che la storia biancorossa ricordi. (QUI LA FOTOGALLERY)

IL FILM DELLA PARTITA

Primo set sempre con la testa avanti per la squadra di Juan Manuel Cichello. Farfalle in formazione tipo, mentre Cuneo rinuncia (almeno inizialmente) ad Adelusi. La Uyba Busto Arsizio è in controllo della situazione (Bracchi e Sartori sugli scudi, con la seconda linea che supporta sempre bene il gioco) e fa vedere una bella pallavolo: semplice ed efficace. Sul 17-13, coach Bellano ferma il gioco, ma l'emorragia nella metà campo piemontese non si ferma. Piccolo calo di tensione (sul 18-13 sembrava fatta) e Cuneo si riporta in scia (20-18, time-out Cichello). Il muro di Carletti ristabilisce le (buone) distanze (22-19). Si arriva così al set-point con la “fast” di Lualdi (24-19). Che si ripete per il 25-20.

A tabellino: Sartori 7, Lualdi 5, Bracchi 3.

Le farfalle comandano pure il secondo game, anche se non è facile seguire l'andamento del punteggio, in campo e fuori, per i problemi del tabellone al tavolo segnapunti (10-8). A metà set, Cuneo mette in campo Adelusi per Enweonwu. E sembra una mossa azzeccata. Adesso è un continuo cambio-palla, nessuna delle due formazioni allunga più di tanto (16-17). Si va punto a punto, fino al break delle ospiti con l'esperienza di Stigrot (ex Busto) che ora si fa valere (17-20 e poi 18-22). Il set è compromesso per un piccolo passaggio a vuoto, fondamentale con così tanto equilibrio in campo (22-25).

A tabellino: Boldini 3.

Cuneo non approfitta della buona inerzia generata dal secondo set e rimette in gas Busto, con il gioco e l'entusiasmo che tornano a farsi vedere nella metà campo biancorossa. È comunque un set – e una partita – punto a punto. Sartori ancora benissimo (10-9). Le farfalle allungano di qualche punto (14-11). Ma il vantaggio dura poco (15-15) perché Busto pasticcia un po' (troppo). L'equilibrio sul taraflex della e-work Arena (1.731 spettatori) non si spezza. L'errore di Frosini sul 21-22 è pesante e manda le gatte di Cuneo a +2 (21-23). L'opposto biancorosso male anche in battuta e le ospiti vanno avanti nel computo dei set (22-25).

A tabellino: Bracchi 4, Sartori 3.

Nel quarto parziale, Cichello inserisce Giuliani per Frosini, con Carletti che si sposta all'opposto. E la mossa paga i dividendi sperati (10-6). Le farfalle allungano (14-9) e mettono un bel divario tra loro e Cuneo. Nel frattempo, Matteo Arnaldi vince il primo singolare nella finale di Davis e porta l'Italia del tennis in una posizione di grande vantaggio (LEGGI QUI). Come la Uyba, che cambia la diagonale (Valkova-Frosini per Boldini-Carletti) per il “giro dietro”), e mantiene un buon gap (16-13) seppur non rassicurante. Il match non vuole proprio saperne di avere un padrone (21-21 con super Adelusi). Adesso è un gioco di nervi. Bracchi, in pipe, fa esplodere l'arena (23-22). Ma si va ai vantaggi. Cuneo spreca sul 26-25 (Adelusi out) e finisce 27-25.

A tabellino: Giuliani 5, Sartori 4.

Tie break che parte in salita (1-4) per Busto. E l'inerzia pende tutta dalla parte di Cuneo che, senza strafare, va sul 5-9 e sul 7-11 in un amen. Le farfalle si riavvicinano (11-13) ma le distanze sono davvero troppe e non c'è più spazio per una rimonta. Finisce 13-15, con un'invasione a rete di Busto.

IL TABELLINO

Uyba Busto Arsizio-Cuneo: 2-3 (25-20, 22-25, 22-25, 27-25, 13-15)

Uyba Volley Busto Arsizio: Carletti 7, Lualdi 11, Boldini 4, Bracchi 16, Sartori 16, Frosini 14; Zannoni (L). Giuliani 7, Valkova, Simin. N.e.: Ceasar, Piva, Rojas. All.: Cichello. Secondo: Lualdi. Battute errate 11, vincenti 3, muri: 14. Attacco: 36%, ricezione 62%, errori: 29.

Honda Olivero San Bernardo Cuneo: Haak 5, Sylves 14, Enweonwu 7, Kubik 9, Molinaro 10, Signorile 1; Scognamillo (L). Scola, Tanase, Strigot 18, Adelusi 17. N.e.: Thior, Ferrario, Hall. All.: Bellano.

Spettatori: 1.731.

Alessio Murace

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore