/ Basket

Basket | 15 novembre 2023, 22:33

LE PAGELLE - Un Hanlan così è davvero il sogno bagnato di quest’estate

La guardia va a tre rimbalzi dalla tripla doppia, dominando il match, supplementare compreso: lui e Brown paiono Coppi e Bartali sul Galibier. Woldetensae e McDermott si fanno trovare nei momenti decisivi, Ulaneo entra ed esce

LE PAGELLE - Un Hanlan così è davvero il sogno bagnato di quest’estate

Shahid 6

Quando crea per sé stesso lo fa anche bene, mentre per gli altri (anche se gli assist sono 4) trova qualche difficoltà in più. Come sempre. L’infrazione di doppio palleggio - che commette da solo in mezzo al campo nell’ultimo quarto -  ci permette di aggiornare l’elenco dei santi, ma in generale la sua prestazione non va disprezzata.

Ulaneo 6,5

Mettetevi comodi, perché le cose da scrivere sono diverse. La prima è che il secondo fallo che gli viene comminato, pronti via nel primo quarto, appartiene a una fantasia tolkieniana dei fischietti: salta dritto, non tocca l’avversario, non invade il suo cilindro. Le due penalità lo tolgono dai giochi praticamente fino al 3° periodo, quando rientra bene e ci mette punti, presenza, movimenti, sicurezza, tanto da segnare un apparente discrimine: c’è una partita con Scott e una partita senza. Lotta anche nell’ultima frazione, ma qui vanno annotate due sbavature - un rimbalzo difensivo perso e un 2+1 lasciato a Zugic - e un netto fallo in attacco che subisce ma non viene rilevato. Ci si aspetta di vederlo nel supplementare, ma Bialaszewski decide di andare con i 5 piccoli: la vittoria paga eccome l’azzardo, anche se nei primi due possessi tedeschi, valsi 3 punti subiti da sotto, abbiamo tremato. In soldoni:  bravo (anche 5/5 da 2) ma non decisivo Scott (peggior +/- del team). Utilizziamo questo spazio anche per aggiungere che la partita odierna è la prova provata del peso specifico finora assai relativo di Willie Cauley-Stein in questa Varese: della sua assenza non ci si è accorti se non come numero di lunghi a disposizione, sia nelle cose fatte bene, sia in quelle fatte male (per esempio i 31+13 rimbalzi  concessi a Silins).

Woldetensae 6,5

Trentanove minuti in cui - se scrivessimo di calcio - annoteremmo il fatto che “non supera mai la metà campo difensiva”, eufemismo per dire che in attacco è pressoché nullo. In compenso dietro ci dà, facendosi sentire anche a rimbalzo. La bomba del -1 a 34” dal termine è però quella caramella così dolce che ti fa dimenticare ogni male della vita, che è fatta di attimi non tutti importanti allo stesso modo: che canestro! 

Moretti 6,5

Sempre gravato dei compiti di “regia”, rispetto a Napoli riduce grandemente le palle perse (solo 2), si fa sentire a servizio dei compagni e a rimbalzo e non trema nel finale. Non sempre riesce a battere la vigorosa prima linea teutonica. Alterno in difesa.

Virginio 6,5

Come si fa a giudicarlo davvero se viene schierato come centro, un ruolo per coprire il quale ha solo un numero, cioè l’altezza? Va da sé che in difesa subisca i chili di casa e in attacco si faccia la corsa campestre per bloccare a destra e a manca, ma con poco costrutto (a proposito: perché non azzardare qualche pick and pop con lui sul parquet?). I suoi 12 minuti, tuttavia, sono di estremo e utile sacrificio. Giudichiamo quello, allora, premiandolo.

Hanlan 9

Partita sontuosa, da guardiona di livello europeo, o se preferite da personificazione del sogno bagnato che abbiamo avuto quando in estate abbiamo saputo della sua firma. 29 punti, 10 assist, 7 rimbalzi: va a tre carambole dalla tripla doppia… Il tutto dominando offensivamente, con esecuzione andate oltre talvolta persino allo spartito Moneyball (che poesia gli arresti e tiro in piena area…). Il supplementare, infine, è roba sua.

Mc Dermott 6,5

Vale un po’ quanto scritto per “Wolde”, solo che lui per dare un proficuo segno offensivo di sé ci mette più di 40 minuti, e - a differenza di Tomas - si vede eccome, ma con gli errori. La redenzione arriva nel momento più importante della serata ed è la tripla del 101-103. Anche qui: il tempismo conta!

Brown 8

I primi quattro tiri vanno sul ferro: pare il remake di Napoli, ma stasera, a partire dal risultato finale, è tutto diverso. Lui e Hanlan sembrano Coppi e Bartali che si passano la borraccia sul Galibier, con Gabe che, oltre a bombardare, aspira anche 8 rimbalzi. Con un libero in più avrebbe potuto metter fine alla contesa con cinque minuti di anticipo e l’errore gli vale mezzo punto in pagella: si redime alla grande, tuttavia, nell’extra-time, immolandosi letteralmente sotto canestro. È suo il miglior plus/minus (+14) del gruppo.

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore