/ Hockey

Hockey | 31 luglio 2023, 17:30

Mastini, uno straordinario colpo con vista sul futuro: ecco l'ala americana Pietroniro

Ha 21 anni e arriva dal Fassa in Alps, dove ha realizzato 22 punti, l'ultimo acquisto giallonero che diventerà italiano a inizio dicembre, prima della fase cruciale della stagione: fino ad allora darà a coach Czarnecki la possibilità di scegliere tra tre stranieri di altissima qualità. Imminente l'annuncio di una "storica" amichevole di sabato 9 settembre all'Acinque Ice Arena

Massimo Pietroniro, 21 anni il 2 agosto, attaccante americano che diventerà italiano a inizio dicembre (foto tratta dal sito ufficiale dell'HC Fassa Falcons)

Massimo Pietroniro, 21 anni il 2 agosto, attaccante americano che diventerà italiano a inizio dicembre (foto tratta dal sito ufficiale dell'HC Fassa Falcons)

Da un'idea nasce un'opportunità. È quello che è successo un'altra volta ai Mastini che hanno annunciato l'arrivo di un giocatore che, pur giovane, può rappresentare una straordinaria occasione vincente. L'idea è quella di costruire un gruppo e un'identità capaci di mantenere Varese al vertice, e farla salire ancora più su, per molti anni. L'opportunità si chiama Massimo Pietroniro, ala che compirà 21 anni mercoledì 2 agosto e, da straniero (è originario di Boise, Stati Uniti, capoluogo della contea di Ada, città più popolosa dello Stato dell'Idaho, sul versante occidentale delle Montagne Rocciose), arriverà in giallonero dal Fassa, dove in Alps nella scorsa stagione ha messo assieme 22 punti (9 gol più 13 assist).

Si dirà: i Mastini due stranieri li hanno già, ovvero il gigante svedese ventinovenne Erik Naslund in difesa e l'attaccante trentaduenne Kyle Gibbons, che ha fatto la differenza in seconda e terza lega tedesche. È vero, ma Pietroniro - concupito anche da altre formazioni di categoria superiore - diventerà italiano a inizio dicembre e, nel frattempo, allenandosi e vivendo a Varese darà la straordinaria opportunità (ci risiamo) a coach Niklas Czarnecki di avere nell'arco giallonero tre frecce acuminate tra cui scegliere per coprire il ruolo dei due stranieri, prima che il terzetto possa essere schierato in tutta la sua potenza per le sfide che contano davvero. 

Non è finita qui, sia come annunci (il prossimo potrebbe essere la conferma di Tilaro), che come appuntamenti unici e affascinanti per vedere all'opera la squadra prima della finale di Supercoppa di Cortina di sabato 16 settembre. Storica come potrebbe essere l'ultima amichevole prima del grande evento sulle Dolomiti: sabato 9 settembre, infatti, alle 18.30 all'Acinque Ice Arena sbarcherà un carissimo avversario che, insieme ai Mastini, proprio a Varese tutti ci ricordiamo con un groppo in gola. Entro poche ore, a quanto risulta dalle voci raccolte proprio sulle Dolomiti, sapremo.

Ecco il comunicato dei Mastini

È Massimo Pietroniro il prescelto. Un attaccante ventunenne che arriva dal Fassa dopo aver disputato una stagione in AHL e ora si propone come una importante scelta in più per coach Czarnecki. Inoltre, porta con sé una dote importante, ossia la possibilità di diventare hockeysticamente italiano, avendo il duplice passaporto (nazionale e statunitense).

Pietroniro è stato scovato in USA dalla formazione trentina e si è posto in evidenza in ALPS con i colori dei Falcons durante la stagione scorsa, mettendosi in mostra e confermando quanto di buono si scriveva di lui in merito alle sue potenzialità. Visto da tutti come un ottimo prospetto, il ragazzo ha diverse qualità, tra cui pattinaggio, agilità, velocità ed esecuzione del tiro in porta.

Nonostante non abbia un fisico da gigante, è un giocatore solido, difficile da spostare, in grado di reggere l’urto anche con difensori più massicci, bravo nel possesso del disco e nel gioco con i compagni.

Massimo Pietroniro prolunga la tradizione della sua famiglia che in Italia ha trovato ampio spazio fin dal passato, con il padre Marco (molto ben conosciuto dagli appassionati di Milano) e poi con gli altri figli che hanno vestito diverse casacche delle formazioni nazionali, tra cui Fassa, Asiago, Brunico, Cortina e Bolzano.

Massimo Pietroniro ha tutte le carte in regola per confermare una tradizione hockeystica di famiglia che, proprio sul territorio nazionale, ha trovato visibilità e crescita. Ecco perché Varese non si è fatta sfuggire l’opportunità di tesserare per tempo uno “della dinastia”, che ha già assaggiato un hockey di buon livello e che può dare ai Mastini un importante contributo all’interno della stagione. Attualmente, in Italia Massimo non è solo: al Renon c’è il fratello Kris mentre Phil, sebbene sia in Slovacchia, è costantemente nel giro della Nazionale Maggiore.

In attesa di completare gli ultimi tasselli del roster per la nuova stagione, di certo Massimo Pietroniro rappresenta un investimento che ha tutte le potenzialità per trasformarsi in una scelta che stuzzica non solo la curiosità e la storia, ma che può elargire un apporto di gioco alla squadra, specialmente in fase avanzata e in zona finalizzazione, costituendo una variante in più.

A.C.


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore