/ 

| 23 giugno 2023, 10:18

Duplice omicidio di Samarate, chiesto l'ergastolo per Alessandro Maja

Questa mattina in tribunale a Busto Arsizio la richiesta del pubblico ministero, Martina Melita. «C’è anche l’aggravante della crudeltà. Stefania era ancora viva». La parte civile chiede 3 milioni di risarcimento per Nicolò Maja e la famiglia della mamma

Duplice omicidio di Samarate, chiesto l'ergastolo per Alessandro Maja

Questa mattina, 23 giugno, in tribunale a Busto Arsizio si è svolta una nuova udienza del processo ad Alessandro Maja (LEGGI QUI).

In aula, la requisitoria del pubblico ministero, Martina Melita. Dopo un riassunto di tutta la vicenda («al momento dei fatti, l'imputato era capace di intendere e di volere» LEGGI QUI), il pm ha aggiunto che «è presente l’aggravante della crudeltà: Stefania era ancora viva quando le è stato reciso il collo».
Infine, il pubblico ministero ha concluso chiedendo l’ergastolo per Alessandro Maja.
L’avvocato di parte civile, Stefano Bettinelli, ha concordato con la proposta della pubblica accusa, richiedendo anche il risarcimento di circa 3 milioni complessivi per Nicolò Maja - unico sopravvissuto alla strage di via Torino orchestrata dal padre che gli ha ucciso la madre Stefania Pivetta e la sorella Giulia - e la famiglia della mamma (LEGGI QUI).

M. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore