/ Territorio

Territorio | 24 febbraio 2023, 07:50

La generosità degli amici di mister Roberto Pinto fa battere il cuore

Dodici le squadre che hanno partecipato al torneo alla memoria dello storico allenatore della Cf Alto Verbano Asd scomparso a soli 50 anni nel febbraio del 2019, organizzato dalla società sportiva: i fondi raccolti hanno permesso di donare un defibrillatore alla Croce Rossa di Luino e Valli dove la figlia Chiara è volontaria da tre anni

La generosità degli amici di mister Roberto Pinto fa battere il cuore

È diventata una tradizione la generosità degli amici di Roberto Pinto, storico allenatore della C.F. Alto Verbano Asd, che oggi accoglie oltre 50 bambini dal 2010 al 2015 facendo fare loro sport.

Un’opportunità a cui Pinto, scomparso prematuramente all'età di 50 anni nel febbraio del 2019, credeva molto. La sua famiglia, nel solco di questo spirito attento ai più giovani e alle fragilità, ha fortemente voluto sostenere il torneo in sua memoria, oramai diventato appuntamento annuale.

Il presidente della società sportiva Gianfranco Giuliani ed vicepresidente Claudio Giuliani hanno unito 144 persone in 12 squadre disputando un torneo in memoria dell’amico scomparso. I fondi raccolti, anche grazie agli sponsor locali, hanno permesso alla società sportiva di donare un defibrillatore alla Croce Rossa di Luino e Valli.

La generosità della Comunità sportiva della Valtravaglia darà la possibilità ai volontari della CRI di salvare delle vite durante i servizi sul territorio. Alla cerimonia era presente anche il sindaco di Porto Valtravaglia Ermes Colombaroli. 

«Sono grato a Gianfranco e Claudio Giuliani per l’attenzione che è stata riposta verso la nostra realtà. Questo defibrillatore va ad aggiungersi ai manichini e ai trainer per la formazione donati gli anni scorsi sempre in memoria di Roberto. La figlia Chiara, nostra volontaria da tre anni, ci ricorda ogni giorno quanto da una tragedia dolorosa accaduta in famiglia, possa nascere la concretezza nell’aiuto per gli altri, nel ricordo della generosità in vita di coloro che resteranno un buon esempio per tutti. Il defibrillatore sarà posizionato sulla nuova ambulanza che entro qualche settimana, dopo una lunga attesa, sarà operativa e ci aiuterà a portare assistenza dove serve» commenta il presidente della Croce Rossa di Luino, Pierfrancesco Buchi.

M. Fon.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore