/ Politica

Politica | 24 gennaio 2023, 23:33

Regionali, l’impegno di Luigi Melis: «Ascolto del territorio e interventi utili e concreti»

La campagna elettorale del candidato di Fratelli d’Italia si è aperta a Solbiate Olona, Comune che ha guidato per dieci anni: «La mia morale e il mio metodo operativo non cambieranno rispetto a quando ho fatto il sindaco. Lavorerò con impegno e correttezza». Tra i temi del programma, attenzione ad aziende, sanità, sicurezza, ma anche alla valorizzazione del turismo

Regionali, l’impegno di Luigi Melis: «Ascolto del territorio e interventi utili e concreti»

A Solbiate Olona è stato sindaco per due mandati, dal 2009 al 2019. E proprio nella “sua” Solbiate Olona si è aperta ufficialmente la campagna elettorale di Luigi Melis, candidato con Fratelli d’Italia alle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio.

L’impegno

«Sono un rappresentante della Valle Olona e della provincia di Varese che intende farsi carico delle varie problematiche di questo territorio – ha spiegato Melis durante l’incontro al Circolo Vittorio Veneto, nel centro storico –. Ho già iniziato ad ascoltare le istanze di tutta la provincia, visitando anche i paesini più piccoli».

Il candidato di Fratelli d’Italia ha sottolineato che «la mia linea è sempre stata quella del servizio al cittadino, che non ha colore. Punterò sulle necessità reali. Intervenendo sempre quando possibile e rispondendo “no” in caso contrario, senza raccontare frottole».
Interventi «concreti, reali, utili, con risposte efficiente ed efficaci» è il leitmotiv.

Con una “avvertenza”: «Non ho intenzione di andare in Regione ad alzare il braccio a comando. La mia morale, il mio metodo operativo non cambieranno di una virgola rispetto a quando ho fatto il sindaco. Se volete un “utile idiota”, non votatemi. Io voglio cercare di cambiare le cose dall’interno. E garantisco lavoro, impegno e correttezza».

In linea con l'esperienza maturati durante i dieci anni da sindaco in cui, ha sottolineato, abbiamo «modificato il modo di fare politica. E abbiamo dato voce ai cittadini: la casa comunale doveva e deve essere una casa trasparente. Il cittadino ha il diritto e il dovere di interessarsi della cosa pubblica».

Tra i numerosi interventi, ha citato il «matching» creato tra aziende e cittadini in cerca di lavoro, il riconoscimento di Comune Europeo dello Sport, il rapporto consolidato con la caserma Ugo Mara, manifestazioni culturali come Echi della Valle e così via.

I temi

Melis ha poi analizzato la situazione della provincia. Da nord: «C’è il tema dei frontalieri legato alla sanità, con la migrazione del nostro personale che qui non ha stipendi e garanzie che trova a pochi chilometri. E ci sono aziende che faticano, anche se qualcosa di buono è già stato fatto dal governo».
A Sud: «Vi sono problematiche per quanto riguarda gli ospedali. Penso ad esempio a quello di Saronno. I pronto soccorso sono oberati di lavoro. Occorre decongestionarli implementando i presidi territoriali».

C’è poi la grande questione del Pnrr. Con un rammarico: «Non è stato giudicato fondamentale il dialogo con le varie associazioni di categoria – ha fatto notare Melis –. Questo, invece, avrebbe permesso di trovare delle soluzioni volte a rendere attrattivo l’intero territorio».

Tra gli altri temi, vi sono i trasporti da rendere «più efficienti e puntuali» e la sicurezza: «Va implementata sui treni. Ma pensa anche alla Valle Olona, dove un comando unico, realizzato con un contributo regionale, garantirebbe un presidio del territorio notte e giorno».

E ancora: il turismo da valorizzare. Su questo aspetto, è intervenuta Roberta Lamperti, responsabile progetto filiera integrata al servizio del turismo di alta gamma sui laghi lombardi, promosso da Cna Lario e Brianza e Camera di Commercio di Lecco e Como.

«C’è la possibilità di offrire servizi e prodotti per questo tipo di turismo anche in provincia di Varese – ha affermato Lamperti –. Ne ho parlato con Luigi che ha subito dato un riscontro positivo, comprendendo l’opportunità anche per le Pmi. Gli stranieri amano i prodotti italiani di qualità e in questi territori abbiamo delle eccellenze. È importante lavorare insieme per sviluppare e valorizzare il turismo e la cultura che questo magnifico territorio offre».

Antonio Pennino, che ha coordinato la serata, ha ricordato che Melis, per Fratelli d’Italia, è responsabile provinciale del Dipartimento Politiche Economiche ed esponente del Dipartimento Nazionale Lavoro e Crisi.
«Ho avviato tavoli e incontri con le associazioni di categoria presenti sul territorio – ha spiegato il candidato alle regionali –. Tutte hanno un problema: la comunicazione con la parte politica, perché purtroppo dominano gli slogan. Ma occorre concretezza. A partire dai problemi legati al personale: la formazione deve essere costante per poter rappresentare un valore aggiunto. Vale per i giovani ma anche per i meno giovani che hanno avuto la sfortuna di perdere il lavoro. E non deve passare il concetto di togliere a chi ha per dare chi non fa, come col reddito di cittadinanza».

«Luigi Mantiene le promesse – ha concluso Pennino –. La sua storia di amministratore pubblico lo dimostra. Se ha gestito il comune per dieci anni, è perché le persone gli hanno dato fiducia per le sue azioni pratiche, incisive e volte a dare servizi ai cittadini».
Ora la sfida è portare questo metodo in Regione Lombardia.

Informazione politico-elettorale


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore