ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / varesenoi.it

varesenoi.it | 23 gennaio 2023, 11:34

Dibattito su antisemitismo e parole d’odio per la Giornata della Memoria all’Università dell’Insubria

«Historia vitae magistra? Antisemitismo e parole d’odio» mercoledì 25 gennaio nell’aula magna Granero Porati in via Dunant a Varese. Coordinatori e moderatori i professori Paola Biavaschi e Alberto Castelli. Ospite d’onore la presidente Anpi Ester De Tomasi. Nell’occasione presentazione del volume di Paolo Luca Bernardini «Un ghetto al tramonto»

Ester De Tomasi

Ester De Tomasi

«Historia vitae magistra? Antisemitismo e parole d’odio» è il titolo dell’evento che l’Università dell’Insubria dedica alla Giornata della memoria, mercoledì 25 gennaio dalle 9.30 alle 17 nell’aula magna Granero Porati, in via Dunant 3 a Varese. L’incontro per ricordare la Shoah è rivolto agli studenti, alle scuole superiori e al pubblico, organizzato dal Dipartimento di Scienze umane e dell’innovazione per il territorio e dalla Scuola di dottorato. Ospite d’onore è Ester De Tomasi, presidente provinciale di Anpi, l’Associazione nazionale partigiani d’Italia.

La mattinata si apre con i saluti del Prefetto di Varese Rosario Pasquariello, dell’assessore alla Cultura del Comune di Varese Enzo Laforgia, del coordinatore del Dottorato di ricerca in Diritto e scienze umane Giulio Facchetti e del dirigente scolastico provinciale Giuseppe Carcano.

Due le sessioni del mattino, tra le 9.30 e le 13, coordinate e moderate dai professori di Scienze della comunicazione Paola Biavaschi e Alberto Castelli, con gli interventi di: Davide Di Giuseppe, Ester De Tomasi, Elena Maiolini, Paolo Bellini, Erasmo Storace, Fabio Zucca, Andrea Spiriti, Laura Facchin, Gianmarco Gaspari e Lino Panzeri.

Tra i temi affrontati: le pietre d’inciampo, l’opera denigratoria e caricaturale della minoranza ebraica nella storia, ma anche l’antisemitismo che serpeggia nel web attualmente e con cui bambini e ragazzi vengono pericolosamente a contatto. È previsto un intermezzo musicale con il violoncellista Riccardo Binda e il pianista Francesco Cansirro Cortorillo.

Nel pomeriggio, alle 15, focus sul tema «Gli Ebrei di Mantova nel Settecento: la vita della comunità attraverso alcuni documenti inediti», moderato dal professor Paolo Luca Bernardini, autore del volume «Un ghetto al tramonto» che è presentato per l’occasione da Erica Baricci e Michela Andreatta. Durante la sessione viene anche illustrato il progetto del Centro di studi Istituto per la storia dell’Ebraismo padano.

Commenta la professoressa Paola Biavaschi: «Siamo lieti di annoverare tra i relatori Ester De Tomasi, presidente dell’Anpi provinciale di Varese e ospite di punta del convegno di Scienze della comunicazione dedicato alla Giornata della memoria che si aprirà con i saluti del Prefetto di Varese Rosario Pasquariello, dell’Assessore alla Cultura di Varese Enzo Laforgia e del Provveditore agli Studi Giuseppe Carcano. La presenza di figure istituzionali così importanti evidenzia la focalità di questo evento in relazione al nostro territorio.

Data, inoltre, la presenza di un numeroso gruppo di studenti delle scuole superiori, possiamo affermare che questa giornata potrà essere anche di orientamento per le loro scelte future. Tra i relatori, infine, molti docenti del Didec e del Disuit che collaboreranno per dare una visione completa del tema non solo dal punto di vista storico ma anche attuale sulla dannosità delle parole d’odio».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore