ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Busto Arsizio

Busto Arsizio | 07 dicembre 2022, 10:17

Il progetto di sviluppo del Duc di Busto riceve il finanziamento massimo

Il progetto, del valore complessivo di 1,3 milioni, punta a sostenere le imprese del commercio colpite dagli effetti della pandemia e dalla crisi economica e tiene conto dei processi di trasformazione urbana programmati per le aree del centro storico. Da Regione, 630mila euro

Il progetto di sviluppo del Duc di Busto riceve il finanziamento massimo

Il progetto di sviluppo del Distretto del Commercio di Busto Arsizio sarà finanziato per 630.000 euro da Regione Lombardia, nell’ambito del Bando “Sviluppo dei Distretti del Commercio 2022-2024”.

È di ieri la pubblicazione della graduatoria delle 151 domande inviate alla Regione: il progetto made in Busto si è classificato al 37esimo posto e in quanto “Progetto di Eccellenza” sarà premiato con l’importo massimo previsto, 630.000 euro, di cui 200.000 saranno assegnati alle imprese commerciali attraverso un bando che il Comune pubblicherà nel 2023.

“Come presidente del Distretto del Commercio ho seguito il progetto da vicino e sono davvero soddisfatto per il risultato che ci pone tra le prime città della Lombardia e che ci permetterà di non solo di dare un nuovo impulso alla crescita del commercio, ma anche di avviare la riqualificazione della parte più antica del centro cittadino – sottolinea il sindaco Emanuele Antonelli –. Ringrazio gli uffici e tutti coloro che hanno collaborato al grande lavoro di progettazione che è stato portato avanti con grande impegno”.

"Anche quest'anno la nostra città riesce ad affermarsi in una graduatoria molto qualificata e altamente competitiva in ambito regionale - afferma la vicesindaco e assessore allo Sviluppo economico Manuela Maffioli, i cui uffici hanno lavorato alla parte del bando di competenza dell'Amministrazione comunale -. Lo fa con un progetto di grande levatura e di estrema concretezza, frutto di un'importante collaborazione interassessorile e con Ascom-Confcommercio, che, oltre a portare nuova linfa al sistema economico della città, prevede e quindi comporterà la riqualificazione di un'ampia parte del centro storico, certamente funzionale a una sua migliore vivibilità e, di conseguenza, a supporto del nostro commercio".

“Non posso che esprimere grande soddisfazione per l’esito della selezione, che ha premiato un progetto nel quale l’Amministrazione ha creduto fin dall’inizio, al punto da decidere di investire risorse proprie in misura equivalente a quelle derivanti dal contributo regionale. È stata premiata l’innovatività del progetto, che include importanti elementi di smart city, ma anche la sinergia creata sul territorio con diversi attori, prima fra tutti Ascom - osserva l’assessore alla Mobilità sostenibile Salvatore Loschiavo -. La realizzazione concreta degli interventi ipotizzati costituirà ottimo volano per la rigenerazione urbana dell’intero quartiere e non solo delle vie interessate, oltreché importante occasione per il rilancio del commercio di vicinato. I cittadini e, in primis, i commercianti dovranno crederci e lo faranno dando il proprio contributo. Da parte sua, l’Amministrazione è driver essenziale per lo sviluppo del territorio e in quest’occasione e con quest’intervento lo sta dimostrando concretamente”.

“Oggi più che mai la rigenerazione urbana è un asset strategico per lo sviluppo non solo per le città, ma anche il sistema commerciale alle prese con sempre nuove sfide - commenta Rudy Collini, presidente Ascom-Confcommercio Busto Arsizio -. Questo progetto rappresenta una grossa opportunità per la città e per il Distretto che da sempre è considerato uno dei più virtuosi della Regione ed è portato come esempio in giro per l’Italia. 

Elemento premiante della nostra proposta è stato l’inserimento di un progetto di raccolta e analisi dei flussi delle persone nell’area del Distretto: la conoscenza puntuale dei dati ci permetterà di intervenire con maggiore consapevolezza ed efficacia anche a livello di promozione e di marketing”. 

“Come sempre la collaborazione tra pubblico e privato ha degli effetti positivi su tutta la città. Siamo molto orgogliosi di aver fatto parte di questo progetto come Comitato e di poter dare a tutta la comunità dei nostri negozi del centro un'opportunità in più per crescere” conclude Alessandra Ceccuzzi, presidente del Comitato Commercianti Centro Cittadino.

IL PROGETTO

Il progetto, del valore complessivo 1.365.000 euro, punta a sostenere le imprese del commercio colpite dagli effetti della pandemia e dalla crisi economica e tiene conto dei processi di trasformazione urbana programmati per le aree del centro storico.

La strategia si muove lungo tre assi di sviluppo.

Il primo asse di sviluppo riguarda gli investimenti in grado di offrire alla comunità e ai frequentatori un commercio di vicinato sicuro e di qualità attraverso una riqualificazione urbana e una migliore fruizione degli spazi pubblici. In questo ambito sono previsti  la riqualificazione di Via Cavallotti e di Via Bramante per migliorare la qualità percepita dei luoghi da parte dei cittadini e per consentire l’insediamento di nuove attività commerciali in un’area che registra la presenza di alcuni negozi sfitti, e la realizzazione di un parcheggio “smart” in Piazza San Michele (dove attualmente esiste un parcheggio libero).

Si tratta di un importante servizio che migliorerà il livello di accessibilità dell’area a supporto dell’offerta commerciale del centro storico e ridurrà l’impatto ambientale della mobilità veicolare.

Il secondo asse di sviluppo riguarda la qualità dell’offerta dei servizi commerciali del Distretto e la “messa a sistema” dei processi di digitalizzazione del commercio di vicinato avviati durante la pandemia.

E’ in questo ambito che si inserisce l’analisi dei flussi delle persone verso le attività commerciali e delle performance degli eventi e manifestazioni nell’area del Distretto. Sarà così possibile monitorare la provenienza dei frequentatori del Distretto, nonché verificare l’effettiva presenza di visitatori stranieri e della loro nazionalità (utile per la definizione di campagne di promo-comunicazione anche all’estero e di eventuali iniziative di formazione per gli operatori commerciali).

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore