ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Politica

Politica | 06 dicembre 2022, 14:40

Zocchi: «Entusiasmo in Fratelli d’Italia. Io candidato alle regionali? Non sgomito, ma ne sarei onorato»

Al momento al capogruppo consiliare varesino di Fdi non è arrivata una proposta “ufficiale” per la candidatura al Pirellone: «Se me lo chiedessero ne sarei gratificato e potrei prenderla in esame». Di certo, dice, «sarà importante portare in Regione persone preparate a svolgere incarichi di rilievo che potrebbero spettarci»

Zocchi: «Entusiasmo in Fratelli d’Italia. Io candidato alle regionali? Non sgomito, ma ne sarei onorato»

L’entusiasmo intorno a Fratelli d’Italia per la vittoria delle elezioni nazionali dello scorso 25 settembre non si è spento. Il circolo di Varese – come spiegato dal presidente Augusto Basilico (leggi qui) – nelle ultime settimane ha visto crescere il numero degli iscritti.
E la macchina della campagna elettorale, messasi in moto sotto l’ombrellone per le elezioni politiche, è pronta a riaccendere il motore a Natale per le regionali in programma, con ogni probabilità, a febbraio.

«C’è fermento e una grande spinta per sostenere i nostri candidati – conferma Luigi Zocchi, capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia a Varese –. Abbiamo sicuramente buone speranze di riconfermare il centrodestra in Regione. Anche la “defezione” di Letizia Moratti non inciderà».
Per quanto riguarda i “meloniani”, «rispetto all’ultima volta abbiamo moltiplicato i voti per dieci e molto probabilmente saremo il primo partito anche in Lombardia».

Proprio in virtù di questo scenario, non mancano le disponibilità a candidarsi per il Consiglio regionale.
Zocchi, da parte sua, sarebbe pronto a mettersi in gioco per il Pirellone? «Se me lo chiedessero sarei onorato e gratificato – premette –. Ma considerando la mia età e i numerosi impegni, non sgomito per fare il consigliere regionale, che è a tutti gli effetti un lavoro a tempo pieno».

Ciò detto, «è chiaro – precisa – che se dovessero farmi una proposta concreta, potrei prenderla in esame».
Proposta che al momento non è (ancora) arrivata. 

«Certo – osserva – io ho il gravissimo “difetto” di pensare che uno debba andare a lavorare sui temi di cui è competente. E sarà importante portare in Regione persone preparate a svolgere incarichi di rilievo che potrebbero spettarci».
E se si parla di Regione, un tema centrale è quello della sanità. Un motivo in più per pensare a Luigi Zocchi – con una lunga esperienza tra i vertici varesini e regionali di Federfarma – come a un possibile candidato.

«Con la riforma da poco approvata e con i fondi a disposizione – dice – si prospetta un quinquennio in cui ci sarà moltissimo da fare e la sanità verrà cambiata radicalmente».
Zocchi, per il momento, resta alla finestra.

Riccardo Canetta


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore