ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / Busto Arsizio

Busto Arsizio | 06 dicembre 2022, 07:00

Rinasce la statua che ha dato speranza a tanti malati

Giovedì 8 dicembre benedizione e processione per la scultura dedicata all'Immacolata Concezione: su di lei si sono posati gli occhi dei ricoverati dell'hospice, della psichiatria, delle malattie infettive di Busto. L'Unitalsi ha voluto prendersene cura

Rinasce la statua che ha dato speranza a tanti malati

Su quella statua si sono posati gli occhi di tante persone, cercando una luce di speranza. È l'Immacolata, che si trova in un punto dell'ospedale di Busto Arsizio, particolare a maggior ragione se pensiamo agli anni che stiamo cercando di lasciarci alle spalle, quelli del Covid: vicino al padiglione delle Malattie infettive e a quello dove si trovano anche reparti come l'hospice e la psichiatria. 

Quella statua là fuori dai vetri della propria stanza è stata una luce per molti, ma era anche divorata e oscurata dallo scorrere implacabile del tempo. Era stata voluta da don Abramo. Non potevano stare a guardare coloro che da sempre accompagnano i malati nei luoghi di fede e che garantiscono loro assistenza e amicizia: l'Unitalsi di Busto Arsizio.

«Abbiamo voluto fare qualcosa, provvedendo al restauro della statua - spiega Nicola Ruggiero, presidente dell'Unitalsi a Busto Arsizio - così è stato svolto un importante lavoro e ora ci sarà una processione, proprio nel giorno dell'Immacolata». Se n'è occupata l'associazione, grazie al supporto di Antonio Colombo che ha voluto rendere omaggio alla Madonna con il suo contributo: «Si è voluta testimoniare con la presenza di Maria la vicinanza con la preghiera ai sofferenti ricoverati in quei padiglioni».

Un gesto, come una carezza, che giovedì 8 dicembre sarà offerto agli occhi e alle preghiere di tutti con una cerimonia. Dopo la Messa in cappellania delle 14.45 si procederà da parte di monsignor Severino Pagani - spiegano i volontari - alla benedizione della statua della Immacolata Concezione. Ci sarà una processione, come quelle che riuniscono i fedeli a Lourdes, e chiamerà Unitalsi, Oftal, Avulss Oari, tutti coloro che collaborano con la cappellania.

Marilena Lualdi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore