/ Territorio

Territorio | 01 dicembre 2022, 10:40

Il consiglio comunale di Luvinate approva un piano di diritto allo studio di oltre 80mila euro

Circa 25mila sono destinati alla scuola materna, quasi 10mila alla primaria per sostegno a progetti come il bilinguismo, 35mila euro destinati ai soggetti più fragili: 20mila euro alle utenze delle elementari

Il consiglio comunale di Luvinate approva un piano di diritto allo studio di oltre 80mila euro

Il consiglio comunale di Luvinate riunitosi mercoledì sera ha approvato il piano di diritto allo studio 2022/23 che contiene risorse che superano gli 80mila euro. 

«Una cifra corposa che andrà a sostegno delle realtà educative del territorio» commenta il sindaco Alessandro Boriani.

Circa 25mila euro sono destinati alla scuola materna, quasi 10mila per il sostegno a progetti per la scuola primaria come il bilinguismo, quasi 35mila per il supporto alla educativa scolastica per soggetti più fragili e circa 20mila per il pagamento delle sole utenze della primaria.

«Confermiamo la nostra attenzione al cuore delle nostra comunità, che sono asilo e scuola e famiglie - sottolinea il primo cittadino - Mettiamo in campo risorse importanti e non scontate per un piccolo Comune. Sappiamo però che non sono certo spese, ma investimenti per il futuro nostro e di ciascuno dei bambini e ragazzi coinvolti».

Il consiglio comunale di Luvinate ha approvato anche il nuovo regolamento dei lavori dell'assemblea civica che potranno svolgersi anche in modalità telematica, una variazione al bilancio di 18mila euro per le spese di illuminazione pubblica e la convenzione con il Comune di Casciago per l'utilizzo del Centro Rifiuti prorogata fino al 2028. 

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore