/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 20 novembre 2022, 13:31

L'Ite Tosi riparte dai nuovi spazi: «Ciascuno si deve prendere cura della propria città»

A Busto Arsizio la dirigente Amanda Ferrario annuncia l'inaugurazione dell'anno scolastico con una nuova visione e occasione di dibattito

La dirigente Amanda Ferrario

La dirigente Amanda Ferrario

Uno spazio, una visione. L'Ite Tosi a Busto Arsizio sta lavorando da tempo a un nuovo volto della scuola, che non è solo un look ma un modo di viverla. LEGGI QUI

Ora si appresta a condividere questo momento e questa occasione.

Lo annuncia la dirigente Amanda Ferrario: «Siamo pronti a creare insieme spazi innovativi, immersivi, sostenibili, ri-generati. Il futuro è adesso!Il 6 dicembre  presso l’aula magna alle 18.30 inaugureremo l’anno scolastico con la presentazione dei nuovi spazi immersivi, ecosostenibili e innovativi e discuteremo dell’urgenza, non più procrastinabile, di ripensare totalmente gli spazi urbani affinché smettano di essere non-luoghi e possano diventare spazi condivisi da tutti i cittadini».

Un fermento che si estende così dalla scuola alla città e diventa stimolo culturale.

Perché - sottolinea la professoressa Ferrario - «ciascuno deve fare la sua parte e prendersi cura della propria città passa dall’impegno di tutti».

Ecco che si svolgerà anche un dibattito con Diego Valazza, Business Development Director di Lendlease, partner privato selezionato per lo sviluppo di un’ambiziosa opera di riqualificazione urbana sul sito di Expo 2015MIND Milano Innovation District Salvatore Loschiavo, assessore alla sicurezza e alla mobilità sostenibile, Alessandro Lupi, presidente di Politics Hub.

Per partecipare è necessario iscriversi entro il 2 dicembre QUI

Ma. Lu.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore