/ Politica

Politica | 23 marzo 2022, 12:19

Azzate, ex camping Sette Laghi: le minoranze chiedono le dimissioni del sindaco

I gruppi di minoranza hanno inviato una Pec in Municipio, invocando le dimissioni del primo cittadino Gianmario Bernasconi dopo il caso dell'ex camping Sette Laghi. «Ineludibile prendere atto delle circostanze del momento, allo scopo di tutelare l’immagine degli abitanti e gli interessi primari del Comune»

Azzate, ex camping Sette Laghi: le minoranze chiedono le dimissioni del sindaco

Riceviamo e pubblichiamo la nota dei Gruppi di minoranza “Insieme per Azzate” e “Azzate in Valbossa” che chiede le dimissioni del sindaco, Gianmario Bernasconi, «in relazione alla situazione dell'area dell'ex Camping Sette Laghi resa nota da articoli di stampa e online, oltre che da servizi televisivi». Le firme in calce sono di: Raffaele Simone, Antonio Triveri, Carlo Arioli, Marco Leoni.

«Signor Sindaco Gianmario Bernasconi,

alla luce della complessa situazione venutasi a creare in relazione all’area dell’ex camping Sette Laghi e delle eventuali problematiche ambientali connesse;

considerando assolutamente indispensabile l’apporto di una personalità di elevato spessore istituzionale e adeguata competenza professionale;

tenendo conto della necessità di difendere l’integrità della figura stessa del primo cittadino di un paese dalla straordinaria storia e dalla enorme rilevanza nel territorio;

riteniamo che, allo scopo di tutelare l’immagine degli abitanti e gli interessi primari del Comune di Azzate, sia per lei ineludibile prendere atto delle circostanze del momento.

Pertanto, consapevoli degli obblighi che il nostro ruolo di consiglieri ci impone, responsabilmente ma con estrema fermezza le chiediamo di voler rassegnare le

DIMISSIONI

dalla sua carica di Sindaco, lasciando quindi che la guida del Comune di Azzate venga nei termini e nei tempi di legge assunta da un Commissario Prefettizio».


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore