/ Territorio

Territorio | 08 febbraio 2022, 16:03

Caro bollette, Olgiate spegne le luci del municipio per protesta

Un segnale di vicinanza nei confronti di cittadini e imprese colpite dai rincari. «Un sindaco non può fare molto – dice Montano –. Siamo l’ultima ruota del carro, ma abbiamo degli obblighi morali. E gli imprenditori sono un valore aggiunto per la comunità»

Il municipio di Olgiate

Il municipio di Olgiate

Il problema del caro bollette interessa tutti, famiglie, aziende, negozi e attività, e gli aumenti sono tali da non poter più essere ignorati.
Anche le amministrazioni si trovano a dover fare i conti con questi rincari; le bollette della luce delle scuole, degli uffici e delle strutture pubbliche sono quasi sempre a carico del comune, e questo fa sì che i costi effettivi finiranno per tradursi in un aumento delle imposte o, in alternativa, in una diminuzione dei servizi.

Ecco perché l’amministrazione di Olgiate Olona ha deciso di prendere fermamente posizione contro questa situazione, iniziando con una protesta simbolica che sarà messa in atto nei prossimi giorni.

«Nel nostro piccolo crediamo sia necessario “accendere i riflettori” sul problema degli aumenti della bolletta di luce e gas che devono sostenere privati, aziende e anche i comuni – spiega il sindaco di Olgiate Gianni Montano – ed ecco perché abbiamo deciso che a breve stabiliremo un giorno in cui verranno spente le luci del municipio come gesto di solidarietà.

Solidarietà nei confronti di tutti i cittadini, e in particolare di tutte quelle attività produttive che sono state costrette a chiudere definitivamente perché non più competitive sul mercato, anche a cause del caro energia».

Un gesto simbolico quello del comune di Olgiate, che può non sembrare molto, ma che testimonia la volontà di non ignorare quello che per moltissimi cittadini sta diventando un problema sempre più grande.

«Un sindaco non può fare molto di più – prosegue Montano – noi siamo l’ultima ruota del carro, ma proprio per questo motivo abbiamo degli obblighi morali nei confronti dei nostri cittadini.
Non ci interessa sapere di chi è la colpa, e non siamo certo noi che dobbiamo trovare una soluzione, ma non possiamo più stare in silenzio.
Chi fa il sindaco in un paese a misura d’uomo come Olgiate Olona, infatti, sa perfettamente che gli imprenditori sono un valore aggiunto per la comunità».

«Ricordo – conclude il primo cittadino olgiatese – che durante la pandemia proprio grazie alle aziende presenti sul territorio siamo stati i primi a riuscire ad avere delle mascherine da distribuire gratuitamente a tutti i cittadini, e nemmeno si possono dimenticare le tantissime donazioni ricevute per aiutare chi aveva perso il lavoro.

È per questo che vogliamo, per quanto è in nostro potere, fare la nostra parte. Adesso è il momento di unirci e non di dividerci.
Adesso è il momento di farci sentire, perché noi abbiamo voglia di rialzarci e di riprenderci la nostra vita!».

Loretta Girola

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore