/ Economia

Economia | 21 gennaio 2022, 18:00

Fine del matrimonio e spese condominiali: a chi spettano?

L'esperto risponde - Cosa accade per quanto riguarda i costi del condominio e di tutte le spese inerenti la casa condominiale assegnata a uno dei due coniugi in sede di separazione o divorzio tra moglie e marito?

I latini dicevanoSi vis pacem, para bellum” ovvero “se vuoi la pace preparati alla guerra”. Citazione che ben si addice a tutte quelle coppie che pur separandosi restano condizionate, intrappolate, dal regime patrimoniale matrimoniale ovvero dalle condizioni di reddito del marito e della moglie. Al centro delle “preoccupazioni” c’è spesso la casa coniugale e la ripartizione delle spese per il ménage domestico.

Luca, un nostro lettore ci chiede: 

«Mi sto separando giudizialmente da mia moglie, dopo dieci anni di vita insieme: a chi spetta il pagamento delle spese condominiali e di tutte le spese inerenti la casa coniugale assegnata a uno dei coniugi in sede di separazione o divorzio?».

Gentile Luca, ad oggi non esiste una norma che regoli questa fattispecie, pertanto se non vi è un accordo tra i coniugi, si applica la disciplina in materia di proprietà e dei diritti reali. Per quanto riguarda la “voce” spese condominiali occorre precisare che si intende la contribuzione alla manutenzione, periodica e straordinaria, delle parti comuni di un edificio a cui ogni condomino non può sottrarsi esercitando, in tal modo, il suo diritto su tali parti comuni ex art. 1118 cc. 2°co.

In sede di separazione il pagamento delle spese relative all’immobile restano a carico della proprietà, ossia se i coniugi sono entrambi proprietari essi saranno solidalmente obbligati al corretto pagamento delle spese dopo l’assegnazione della casa coniugale. Di converso, se l’immobile è di proprietà esclusiva di uno solo dei coniugi, dopo la separazione sarà quest’ultimo il responsabile delle spese condominiali straordinarie, nel mentre quelle ordinarie graveranno sul coniuge assegnatario. La stessa ratio si applica nell’ipotesi in cui l’immobile assegnato al genitore collocatario della prole sia di proprietà di un genitore di uno dei due coniugi, sarà sempre il proprietario ad essere responsabile delle spese straordinarie. Nel caso, invece, di assegnazione della casa coniugale al coniuge presso il quale vengono collocati i minori si verifica una sottile differenziazione tra proprietà e utilizzo della proprietà e per similitudine si applicheranno le norme sulla locazione, pertanto sul coniuge assegantario graveranno le spese che attengono al conduttore cosicché le spese condominiali saranno a carico del coniuge assegnatario dell’immobile. In particolare va precisato che il coniuge assegnatario dell’immobile gode di un diritto di abitazione ex art. 1022 cc. applicandosi le norme in materia di usufrutto, non a caso l’art. 1004 cc. pone a carico dell’usufruttuario e quindi anche del titolare del diritto di abitazione le spese relative alla custodia, all’amministrazione ed alla manutenzione del bene. 

Pertanto, Luca, Le suggerisco di disciplinare le spese relative all’immobile assegnato nell’ambito di separazione o divorzio, diversamente provvedervi con una scrittura privata, in tal modo se il coniuge proprietario dovrà sostenere una spesa condominiale ordinaria, non potendosi sottrarre da tale obbligo verso il condominio, dall’altro potrà rivalersi per la ripartizione delle somme sborsate sull’ex coniuge assegnatario.

E se la casa coniugale fosse condotta in locazione?

Ebbene, ai sensi e per gli effetti dell’Art. 6 L.392/1978, il coniuge assegnatario subentra di diritto nel contratto di locazione, sosterrà in tutto il parte il canone di locazione oltre alle spese sempre che sia stabilito da un provvedimento giudiziale o dall’accordo tra le parti.

In definitiva la fine di un matrimonio è come andare in bicicletta: per mantenere l’equilibrio occorre muoversi e per muoversi bisogna essere elastici. Risposta che Einstein diede sul matrimonio.

A cura dell’Avv. Sabina Vuolo - Avvocato Cassazionista, Articolista Giuridico

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore