/ Varese

Varese | 13 gennaio 2022, 17:34

Il risanamento di Villa Mirabello candidato ad un finanziamento da 1 milione di euro

Il Comune di Varese ha approvato il progetto definitivo, ora spetta a Regione Lombardia decidere se sarà meritevole di ricevere il contributo a fondo perduto. I lavori sull’impianto di climatizzazione e sulle luci comincerebbero a maggio e terminerebbero a settembre

Il risanamento di Villa Mirabello candidato ad un finanziamento da 1 milione di euro

Il Comune di Varese ha deciso di candidare Villa Mirabello al bando regionale destinato alla “valorizzazione del patrimonio culturale, dei luoghi, degli istituti e degli itinerari culturali riconosciuti, le sale di spettacolo, le sale polivalenti ad uso culturale, gli spazi di proprietà pubblica per ospitalità, residenza e creazione degli artisti”.

Le risorse finanziarie regionali disponibili ammontano complessivamente a circa 10 milioni e sarebbero erogate come contributo a fondo perduto pari al 100% di quanto richiesto, a fronte del rispetto della soglia minima di importo del progetto e delle spese ammissibili. La dimensione finanziaria dei singoli progetti non potrà essere inferiore a 200 mila euro e il contributo massimo di 1 milione.

Per il risanamento di Villa Mirabello occorrerebbero 1 milione e 300 mila euro. A tanto ammontano i lavori che comprendono il rifacimento dell’impianto di climatizzazione, con il completo controllo di temperatura, umidità e ricambio d'aria di sette stanze al piano terreno, ala est, e la formazione di un impianto di illuminazione museale dotato di faretti led riposizionabili con ottiche intercambiabili per gli spazi che dovranno ospitare una esposizione permanente di dipinti messi a disposizione dalla Fondazione Francesco Pellin e per gli uffici e la sala riunioni al piano terreno ed al piano primo.

Se Varese vincerà il bando, i lavori dovranno seguire delle tempistiche ben precise: l’approvazione progetto definitivo entro gennaio 2022 (e questo è già stato fatto), avere il parere della Soprintendenza, trattandosi di un immobile soggetto a tutela monumentale, entro fine febbraio 2022; approvazione progetto esecutivo entro fine marzo 2022; affidamento lavori entro fine aprile 2022 e inizio lavori a maggio 2022 con fine cantiere a settembre 2022.

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore