/ Politica

Politica | 16 novembre 2021, 15:19

Riforma sanitaria, Astuti (PD): «Occorrono ospedali di territorio ma la Regione non governa la rete»

Il consigliere regionale: «Gli slogan della competizione tra sanità pubblica e privata e della libertà di scelta hanno portato allo sviluppo di grandi ospedali, pubblici e privati, dall’offerta sempre più ampia, ma questo ha avuto due esiti non positivi»

Riforma sanitaria, Astuti (PD): «Occorrono ospedali di territorio ma la Regione non governa la rete»

La Lombardia ha grandi ospedali che contengono e concentrano tutte le specialistiche, mentre il territorio, soprattutto quello periferico, è sempre più sguarnito e impoverito, costringendo i cittadini a spostarsi per molti chilometri anche per cure di riabilitazione o legate a patologie che prevedono una lunga convalescenza. È uno dei problemi della sanità lombarda che il PD vorrebbe correggere con la riforma in discussione in questi giorni in Consiglio regionale, che si scontra con l’impostazione di fondo della sanità voluto dal centrodestra negli ultimi vent’anni.

«Gli slogan della competizione tra sanità pubblica e privata e della libertà di scelta - spiega il consigliere regionale e capodelegazione del Pd in Commissione sanità Samuele Astuti - hanno portato allo sviluppo di grandi ospedali, pubblici e privati, dall’offerta sempre più ampia, ma questo ha avuto due esiti non positivi: il primo è che la grande complessità  ha portato a problemi organizzativi di non facile soluzione, il secondo è che le aree periferiche sono state via via sguarnite, con l’impoverimento e la chiusura dei piccoli ospedali. Esiste una direttiva nazionale che chiede di organizzare la rete ospedaliera in ragione dell’intensità di cura, prevedendo una distribuzione dei servizi più funzionale ed efficiente e più vicina ai cittadini, con centri ad elevata specialità, IRCCS, ospedali di riferimento e ospedali di territorio. In Lombardia questa impostazione è stata tradita, perché chi guida la Regione non ha la volontà di governare la rete ospedaliera, affidandosi ideologicamente a una sorta di mercato della salute. Non può funzionare, non può portare ad un sistema che funzioni a dovere per il bene dei pazienti».

Redazione


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore